Clienti e titolari senza mascherine: due bar multati, giù la serranda per 5 giorni

Mercoledì 16 Settembre 2020 di Sonia Amaolo
Porto Sant'Elpidio, clienti e titolari senza mascherine: due bar multati, giù la serranda per 5 giorni

PORTO SANT'ELPIDIO - Continuano senza pausa i controlli dei carabinieri nei locali per far rispettare le norme anti pandemia e sono incappati nelle verifiche due locali di Porto Sant’Elpidio che ieri mattina sono stati fatti chiudere per cinque giorni dai militari dell’Arma. Multe da 400 euro ai titolari che non hanno rispettato le misure governative previste per arginare il contagio da coronavirus.

Uno di questi locali multati si trova in via Faleria e la moglie del titolare dell’esercizio non l’ha presa troppo bene, si è fatta fotografare con la mascherina in faccia per dimostrare che la portava quando sono arrivate le divise, ma calata sotto il naso non va bene, purtroppo anche queste che sembrano sciocchezze vanno dette e ridette. Probabilmente i carabinieri hanno trovato la signora al lavoro con il dispositivo di protezione individuale che non l’avrebbe protetta, messo così, e sull’altro lato del bancone c’era un cliente senza mascherina. Questo genere di controlli si sono fatti più stringenti rispetto a un paio di settimane fa perché il contagio è tornato a salire e seppure non si registrano minimamente le problematiche sanitarie di marzo, è il caso di non creare le condizioni per non tornare all’allarme di sei mesi fa.
 
I controlli anti Covid procedono di pari passo con le operazioni antidroga, perché la macchina dello spaccio non si è mai fermata. Sotto il ponte di collegamento tra Porto Sant’Elpidio e Lido Tre Archi sono tornate le siringhe abbandonate e sono il sintomo che qualcuno è tornato a bucarsi, a iniettarsi eroina in vena. Per questa ragione su questo fronte sono massimizzati in controlli. Battute a tappeto dai carabinieri Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio mentre a Lido Tre Archi ieri c’erano le volanti della questura con l’unità cinofila della finanza. Posti di blocco sotto il ponte e in via Moro. Sono stati fermate le auto in transito per ispezioni alle persone e alle vetture. In questo contesto i militari della locale stazione a Porto Sant’Elpidio hanno scoperto un ragazzo con due grammi di hashish in tasca, il giovane è stato segnalato alla prefettura per uso personale di stupefacenti. A Porto Sant’Elpidio il monitoraggio dei carabinieri sulle piazze dello spaccio è costante. Monitorati i condomini della zona sud, dove ci sono cantine utilizzate per immagazzinare cocaina. I galoppini trasportano 5/10 grammi di polvere bianca per volta fino ad immagazzinare un chilo di bamba in un unico posto. Le forze dell’ordine seguono le mosse ed entrano in azione al momento giusto. Ogni operazione deve essere caccia grossa.
Il bilancio
Le ultime operazioni dei carabinieri hanno avuto successo proprio per la loro capacità di risalire dai galoppini di turno trovati con la dose per uso personale allo spacciatore che tiene le fila. Un’operazione di questo tipo condotta in velocità aveva portato nel novembre di tre anni fa alla scoperta di un mercante di droga che teneva in casa 25 chili di neve purissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA