Coronavirus, il giro in bici nella pineta costa caro all'anziano: 375 euro di multa

Coronavirus, il giro in bici nella pineta costa caro all'anziano: 375 euro di multa
Coronavirus, il giro in bici nella pineta costa caro all'anziano: 375 euro di multa
di Pierpaolo Pierleoni
4 Minuti di Lettura
Martedì 14 Aprile 2020, 10:37

FERMO - Pattuglie a terra, pattuglie in aria, più una miriade di... vedette dai balconi a segnalare ogni irregolarità. Si temevano molto, i due giorni di festa, per il rischio che la popolazione, dopo oltre un mese di permanenza obbligata in casa, potesse prendersi delle libertà di troppo. Come l'anziano pizzicaato a Porto Sant’Elpidio in bicicletta lungo la pineta: è stato multato per 375 euro.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, sono 45 i nuovi positivi nelle Marche su 436 tamponi. Totale a 5.426

Strage di anziani, parte un’indagine conoscitiva. La procuratrice Tedeschini: «Virus, una devastazione»

L’ordine era chiaro: controlli a tappeto, dalla costa alla montagna, dal lungomare ai viali alle zone tipicamente meta di scampagnate fuori porta. Le raccomandazioni massicce di autorità e forze dell’ordine e la consapevolezza del bisogno di sostenere un altro sforzo hanno avuto la meglio. Ma è stato un giro di vite senza precedenti con l’elicottero della polizia che ha volteggiato durante tutta la giornata di ieri lungo la costa fermana. Molte multe e controlli capillari.
 
In circolazione, alla fine, c’erano più mezzi di polizia e carabinieri, ma anche guardia di finanza e capitaneria di porto, che di persone di passaggio senza reali motivazioni. L’attenzione si è concentrata su pedoni e ciclisti, perché se era chiaro che gli spostamenti extraurbani sarebbero stati particolarmente insidiosi, in molti potevano pensare di concedersi qualche uscita di troppo. Così si sono presidiate con particolare puntiglio le zone costiere. Sono state elevate multe a Porto Sant’Elpidio come a Fermo e Porto San Giorgio. Niente sconti per chi pedalava all’aria aperta, compresi anziani che hanno tentato di evitare il verbale dicendo di aver effettuato solo una breve uscita. A Porto Sant’Elpidio un anziano pizzicato in bici lungo la pineta è stato multato per 375 euro.
Gli animali

Anche i proprietari di animali in giro con i cani sono stati fermati e ammoniti a rientrare in casa, qualora si fossero allontanati troppo dal proprio domicilio. Tenute d’occhio, soprattutto ieri, anche le zone lungo fiume, dal Tenna all’Aso, spesso prese d’assalto per i tipici pranzi accampati sui prati. Le pattuglie della polizia locale hanno più volte ispezionato parco fluviale e sponde dei corsi d’acqua per verificare l’osservanza delle disposizioni. A parte qualche pedone o runner in cammino o di corsa, non si sono rilevate significative irregolarità. L’elicottero della polizia per ore ha sorvolato i cieli dei Comuni rivieraschi, per avvistare meglio, dall’alto, situazioni anomale ed eventuali assembramenti. Non si può certo dire, in questi giorni, che manchi la collaborazione da parte della popolazione. Sono molto diffuse le segnalazioni di cittadini infastiditi dall’altrui indisciplina, che rischia di comportare ulteriori prolungamenti della “reclusione” domestica.
Le reprimende
E allora, non c’è solo chi insiste con stucchevoli reprimende sui social, ma in molti alzano il telefono per avvertire polizia e carabinieri. A Porto Sant’Elpidio, ad esempio, molte le denunce di passeggio troppo frequente in alcune zone, in particolare in via Francia e lungo la pineta. A Sant’Elpidio a Mare (dove sono state elevate 2 multe in 75 controlli) sono state segnalate diverse persone nei paraggi della chiesa della Madonna dei Lumi ed i vigili sono intervenuti a controllare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA