Fermo, niente sanificazione e gente senza mascherina: i carabinieri chiudono due bar

Tuesday 2 June 2020
Fermo, niente sanificazione e gente senza mascherina: i carabinieri chiudono due bar

FERMO - Movida e Coronavirus, salassi e chiusure. Stavolta i controlli hanno riguardato l’entroterra non la costa e due locali sono stati multati e fatti chiudere in due piccoli centri di Provincia.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, il primo giugno è il giorno del doppio zero delle Marche: nessun contagiato e niente morti/ La mappa interattiva del contagio provincia per provincia

Movida, bocciato il coprifuoco. I sindaci: «Pronti a rivedere il provvedimento​»

Chiusi due bar per violazioni del decreto del presidente del Consiglio dei ministri che impone nuove regole per gli esercizi pubblici nella fase due, regole stringenti da rispettare per tenere aperto tra sanificazioni, mascherine di protezione per dipendenti e clienti e distanziamento. I carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile durante i soliti controlli per far rispettare i dpcm in tutta la Provincia hanno fatto chiudere per cinque giorni un bar di Petritoli e un bar di Altidona.
 
Durante l’ispezione i militari dell’Arma hanno purtroppo accertato che i due locali non avevano sanificato i locali come doveva essere fatto e i clienti trovati all’interno erano senza dispositivo di protezione individuale. Dunque cinque giorni di chiusura e multa. Le sanzioni in questi casi possono arrivare fino a tremila euro e i gestori rischiano la licenza. Obiettivo del governo evitare gli assembramenti in questa fase delicata di ripartenza e i controlli sono mirati nelle piazze e nei luoghi dove ci si riunisce per l’aperitivo. Pattugliamenti fino a tarda sera nelle strade della movida per impedire alle persone di stare troppo vicine. Gran parte delle forze dell’ordine sono impegnate per queste verifiche per evitare di ricadere nell’inferno del contagio da coronavirus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA