Claudio bloccato in Brasile dall'allarme Coronavirus: «Rientrare sarà un'odissea»

Martedì 3 Marzo 2020
Portyo Sant'Elpidio, Claudio bloccato in Brasile dall'allarme Coronavirus: «Rientrare sarà un'Odissea»

PORTO SANT’ELPIDIO - Bloccato in Brasile in attesa che qualcuno dica che gli italiani non sono “appestati”. Anche questo accade in tempi di Coronavirus. Anche questo si registra in queste ore. Il caso di un professionista di Porto Sant’Elpidio Claudio Rotili, fermo fino al 9 marzo a Recife, la capitale dello Stato del Pernambuco, nella Regione del Nord Est.

LEGGI ANCHE:
Nelle Marche aumentano ancora i contagi da Coronavirus: sono 38 e un morto. In isolamento domiciliare 233 persone

Pesaro, positivi al Coronavirus due insegnanti di scuole medie: classi sotto osservazione


L’elpidiense era partito nelle scorse settimane e si era organizzato per rientrare in Italia ai primi di marzo, senonché è esploso il caso internazionale degli italiani da tenere a distanza, attenzionati, considerati untori, quelli capaci di traghettare l’infezione da un Paese all’altro. «Il rientro del professionista di Porto Sant’Elpidio in Italia è slittato quindi al 9 marzo. Dice Rotili via WhatsApp «rientro passando per Capo Verde ma la compagnia ha sospeso tutte le tratte per l’Italia e destina tutto il traffico per Lisbona o Parigi. Domani (oggi, ndr) ne saprò qualcosa di più».
 

E per fortuna l’uomo lavora al computer e con quello può fare tutto da qualsiasi parte del mondo. Altrimenti sarebbero stati dolori. Il suo caso è simile agli altri con protagonisti italiani viaggiano in lungo e in largo per lavoro perché si allunga la lista dei Paesi che impongono restrizioni all’Italia. Bloccati i viaggiatori provenienti dal Belpaese dove i casi di persone risultate positive ai test hanno superato quota 1.100 e portato a modificare le procedure d’ingresso degli italiani. Le compagnie aeree, come quella del nostro amico, sospendono i voli da e per l’Italia e l’elenco è in costante aggiornamento. I passeggeri in possesso di biglietto aereo, il cui volo è cancellato, sono soggetti alle restrizioni di Paesi terzi, in questo caso il Brasile. E il problema non sarà solo in partenza ma anche in arrivo per il nostro amico. A Lisbona Rotili dovrà fare un altro biglietto aereo per Roma. Perché da Lufthansa a easyJet decine di compagnie hanno rivisto i voli per l’Italia. Il Portogallo sta adottando misure particolari per i voli, con l’Italia le stesse misure precauzionali in vigore già per la Cina. Di ieri la notizia. Con richiesta di maggiori informazioni ai passeggeri e tracciabilità dei contatti.

Ultimo aggiornamento: 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA