Screening tra gli studenti, 19 positivi su 428 tamponi. Rimane significativa la pressione sul Murri

Gli operatori che hanno eseguito i tamponi al Fermo Forum (Foto Sara Valentini)
Gli operatori che hanno eseguito i tamponi al Fermo Forum (Foto Sara Valentini)
di Nicola Baldi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 08:00

FERMO - Quattrocentoventotto tamponi, con una sorpresa sgradita per 19 ragazzi, risultati positivi. Questo il report della mattinata di test antigenici allestiti al Fermo Forum ieri, uno screening voluto dalla regione Marche in tutte e 5 le aree vaste per gli studenti delle scuole superiori. Ben 15 le postazioni allestite tra sabato e domenica da Pesaro ad Ascoli Piceno.

 
La continuità
Una scelta in continuità con quella che, la settimana precedente, ha visto protagonisti bambini e ragazzi delle scuole primarie e medie. La percentuale di positivi, tra chi su base volontaria si è presentato al drive test, si attesta tra il 4 ed il 5%. Sia l’incidenza dei positivi che la partecipazione allo screening sono sostanzialmente in linea con quelle rilevate nelle altre zone della Regione. Il modus operandi è stato lo stesso già collaudato in altre sessioni di tamponi di massa. Dopo il test, gli utenti hanno atteso in un’area parcheggio per 10-15 minuti in attesa del rilevamento. In caso di esito negativo, un messaggio telefonico ha dato il via libera all’uscita.


Gli esiti
I 19 positivi sono invece stati richiamati. Per loro parte chiaramente l’iter dei 10 giorni di isolamento, ora ridotti a 7 per i casi di vaccinati con tripla dose. Anche il direttore dell’area vasta 4 Asur, Roberto Grinta, ha effettuato un sopralluogo in mattinata per salutare gli operatori sanitari impegnati sul posto ed appurare che le operazioni stessero procedendo regolarmente.

È stato un fine settimana di screening anche a Sant’Elpidio a Mare, dove il Comune si è attivato per “tamponare” la popolazione scolastica, dall’infanzia alle medie. Buona l’affluenza, all’incirca doppia rispetto a quella che ha partecipato ad un’iniziativa analoga prima di Natale. Sabato sono state rilevate 8 positività su 260. Il sindaco elpidiense, Alessio Terrenzi, assicura l’intenzione di «ripetere questa iniziativa e mi auguro che anche chi non ha partecipato finora ne intuisca l’importanza. È tutto gratuito, sottoporsi al test è un atto di rispetto verso la comunità ed un’opportunità per evitare di contagiare compagni di classe e familiari. Sono ancora troppo poche le persone che si presentano alle giornate di screening, che siano organizzate dall’Asur o dal Comune, invece è un’opportunità preziosa per scovare positività e ridurre i rischi di focolai».


L’epidemia
Intanto la giornata di ieri, nel Fermano, ha fatto registrare altre 508 casi di positività al Covid-19. A livello di ricoveri, rimane significativa la pressione sull’ospedale Murri sia per le terapie intensive, con 6 posti occupati, che per il reparto di malattie infettive, riempito nei 29 posti letto a disposizione. Al pronto soccorso risultavano ieri in attesa 12 pazienti per quali si sta cercando un posto. Undici, invece, quelli portati a Sant’Elpidio a Mare, adibita dall’inizio del 2022 a spazio per i post critici mentre sono 50 i ricoverati alla Rsa di Campofilone. Finora l’Area vasta 4 ha voluto garantire il più possibile l’ordinaria attività ospedaliera, ma se i ricoveri dovessero crescere ancora potrebbero rendersi indispensabili nuovi provvedimenti, con il taglio delle prestazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA