Controlli antidroga nelle scuole: coppia di giovani di 17 anni finisce nei guai

Controlli antidroga nelle scuole: coppia di 17 anni finisce nei guai
Controlli antidroga nelle scuole: coppia di 17 anni finisce nei guai
3 Minuti di Lettura
Domenica 24 Novembre 2019, 06:55

FERMO - Controlli a tappeto da parte del comando provinciale dei carabinieri di Fermo su tutto il territorio. Posti di blocco e pattuglie civetta sulle strade per tutta la serata di venerdì e la nottata di sabato, controllate sia le zone costiere sia i comuni dell’entroterra. Obiettivo principale: contrastare l’assunzione di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti, soprattutto da parte dei più giovani. Sotto osservazione anche esercizi pubblici e luoghi di aggregazione giovanile. Una vasta operazione di controllo che ha visto impegnati 34 militari e 17 autovetture, appartenenti ai Nuclei Operativi e Radiomobili delle compagnie di Fermo e Montegiorgio e del Reparto Operativo di Fermo. Presenti anche gli uomini del Nucleo Cinofili di Pesaro.

Fermo, il pusher di cocaina in Maserati che amava la bella vita esce dal carcere: andrà in comunità

Fermo, litigio e botte da orbi per la slot machine, per fermare i duellanti serve la polizia

 

Diversi i ragazzi individuati e fermati per reati connessi alla droga. I militari di Porto Sant’Elpidio, con l’ausilio dei cani delle unità cinofile, hanno fermato, nei pressi della stazione ferroviaria, un 18enne residente in zona con addosso alcuni involucri di marijuana e due spinelli. Il presunto pusher è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Insieme a lui sono stati fermati altri due giovani, forse suoi clienti, un 18enne e un 19enne, sorpresi dai militari con modiche quantità di marijuana e segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Giovani, anzi giovanissimi, anche i due studenti di un istituto scolastico superiore della provincia di Fermo, pizzicati dai carabinieri con piccole quantità di hashish e marijuana. I due, un ragazzo e una ragazza, entrambi diciassettenni, individuati durante i controlli svolti dai militari all’interno delle scuole del territorio, sono stati anch’essi segnalati per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Si tratta invece di cocaina quella recuperata dai carabinieri del Norm di Montegiorgio e della stazione di Montegranaro nel corso di una perquisizione nei confronti di un 22enne di origine marocchina residente a Torre San Patrizio. Il ragazzo è stato segnalato alla Prefettura per detenzione di sostanze stupefacenti, nella sua abitazione è stato recuperato un grammo di cocaina. Passando ai controlli su strada, nella notte di sabato un 41enne di Porto Sant’Elpidio è stato deferito per guida in stato di ebbrezza. L’uomo, fermato dai militari mentre si trovava alla guida della propria autovettura lungo la Statale Adriatica, non ha superato il test del tasso alcolemico. In tutto sono state identificate 193 persone e controllati 185 veicoli. 15 le contravvenzioni elevate per infrazioni al Codice della Strada, con una patente di guida ritirata e due veicoli posti sotto sequestro. Per quanto riguarda le sostanze stupefacenti, complessivamente sono stati sequestrati 11 grammi tra hashish, marijuana e cocaina.

Durante i controlli sul territorio sono stati inoltre individuati due uomini già noti alle forze dell’ordine. I militari della Stazione di Porto Sant’Elpidio hanno tratto in arresto un 29enne albanese condannato a un anno e 8 mesi per ricettazione e detenzione illegale di armi, mentre i carabinieri della Compagnia di Fermo hanno individuato e deferito in stato di libertà un cittadino nigeriano di 26 anni, evaso dagli arresti domiciliari dalla sua abitazione di Fermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA