Scatta il countdown per il Jova Beach Party a Fermo: «Lasceremo la spiaggia più pulita»

Scatta il countdown per il Jova Beach Party a Fermo: «Lasceremo la spiaggia più pulita»
Scatta il countdown per il Jova Beach Party a Fermo: «Lasceremo la spiaggia più pulita»
di Nicola Baldi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 02:00

FERMO - La prima data di Lignano Sabbiadoro è già sold out: il Jova Beach Party sta per partire, il 2 e 3 luglio prossimi Jovanotti darà ufficialmente il via al tour. È arrivato qualche giorno fa e già sta provando. Poi andrà a Marina di Ravenna e, tappa dopo tappa, arriverà sulla costa di Fermo il 5 e 6 agosto. «È stato emozionante – le parole dell’artista durante una delle sue dirette social su Facebook – ricominciare a suonare. È stato bello tornare là dove tutto è cominciato.

C’è tanta motivazione e agitazione, ammetto pure di aver fatto sogni “strani”: essere a Sanremo, con un pubblico che mi aspettava, e io che dovevo suonare e cantare un brano che non ricordavo, fuggendo dall’Ariston».

Le prove

In questi giorni è a Lignano Sabbiadoro per provare. Lorenzo Cherubini ora è alle prese con un “problema”, la scelta «di una marea di pezzi, chiaro che alcuni dovranno saltare». Brani diversi tra una sera e l’altra, in modo da differenziare il ritmo di quella che «è la grande festa in piazza sulla spiaggia. La musica inizierà presto, ci sono ospiti, 150 in tutto il tour, e poi anche sorprese che nessuno carpirà». Alle 14,30 il primo dj set e si andrà avanti fino a notte. L’occasione delle sue dirette social è stata colta dall’artista anche per rispondere implicitamente alle critiche degli ambientalisti che da mesi rimbalzano anche nel Fermano, preoccupati, fra l’altro, per le sorti del fratino. Molti dubbi sull’opportunità dell’evento sono arrivati dalla Lipu. «Il Jova Beach Party – ha detto Jovanotti – è un’esperienza intensa, con la quale vogliamo celebrare la vita con la musica. Arriveremo, ci divertiremo, e lasceremo le spiagge meglio di come ci avranno accolto». Respinge le critiche secondo le quali ci sarebbero pericoli per l’ambiente. Ha ricordato l’impegno profuso nell’organizzazione per sensibilizzare tutti sui temi del mare. «L’uomo è parte della natura – ha ripetuto – e dobbiamo impegnarci per migliorare ogni cosa». I preparativi per la grande festa vanno avanti, i biglietti sono in vendita a 65 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA