Casabianca, c'è l'accordo
Ma l'opposizione insorge

Casabianca, c'è l'accordo Ma l'opposizione insorge
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Marzo 2014, 10:39 - Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 19:52
FERMO - La settimana scorsa il Comune ha rilasciato i permessi a costruire riguardanti i lotti alberghieri di Casabianca che consentono la trasformazione degli alberghi in residenze turistico-alberghiere, ovvero unità abitative dotate di servizio autonomo di cucina o posto cottura. E’ la clamorosa novità che emerge dalla nota dei gruppi consiliari di Forza Italia, Fermo Libera e Alleanza di destra e che apre scenari completamente diversi sullo sviluppo della costa.



“I tempi di rilascio - sottolinea l’opposizione - lasciano sconcertati giacché la richiesta di variante da parte della proprietà è stata depositata in Comune il 10 luglio 2012. Che cosa è stato fatto da quella data a oggi dall'attuale amministrazione? Che cosa ha trattato con il privato? Cosa ha portato a questa tardiva concessione? E' chiaro il fallimento della politica urbanistica del sindaco Brambatti e dell'assessore Rossi: tra breve ci troveremo a Lido e Casabianca delle torri di circa 33 metri, costituite non più da camere ma da unità abitative dotate di servizio autonomo di cucina o posto cottura. E' di facile comprensione l'utilizzo diverso tra una normale camera di albergo e un’autonoma unità abitativa”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA