Assalto a colpi di mazza da Buschi
Uno dei malviventi è oggi sotto processo

Martedì 8 Luglio 2014
Assalto a colpi di mazza da Buschi Uno dei malviventi è oggi sotto processo
PORTO SAN GIORGIO - L'assalto al negozio era scattato alle 5 del mattino. Era il lotano 2008. Ora uno dei ladri alla sbarra. Avevano spaccato la vetrina con una mazza alle 5 del mattino e introducendosi all'interno del negozio, in soli 5 minuti si erano impossessati di capi d'abbigliamento per un valore complessivo di 30 mila euro, dandosi poi alla fuga . E' quanto è accaduto nel 2008 al noto negozio di Porto San Giorgio Buschi, sito in centro, in via Gentili. Ieri in tribunale si è celebrato il processo ad uno dei componenti della banda, Gala Giuseppe, arrestato a Sora in provincia di Napoli, durante un controllo da parte dei carabinieri che ritrovarono nella sua autovettura degli indumenti con tanto di cartellino e l'etichetta del negozio. L'uomo venne condotto in caserma, dove gli vennero prese le impronte digitali, che più tardi risultarono combaciare con quelle rilevate sulla vetrina dell'esercizio commerciale. Ieri è stato ascoltato il titolare del negozio: "Una volta che è scattato l'allarme mi sono precipitato a vedere- racconta- ho trovato la vetrina distrutta, alcuni capi sulla strada. Ho quantificato un danno di 45 mila euro". Poi è seguita la deposizione di un carabiniere e del tecnico della scientifica che ha spiegato come siano state rilevate le impronte digitali che hanno portato poi all'imputato. Al termine il giudice ha rinviato a settembre per terminare l'istruttoria e procedere con la discussione. Il titolare del negozio costituitasi parte civile è rappresentato dall'avvocato Rossano Romagnoli, mentre l'imputato è difeso dall'avvocato Aronne Perugini ieri sostituito dal collega Francesco Nigrisoli Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 11:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA