L'asilo chiude a luglio, è bufera
Il Comune: "Polemiche strumentali"

Lunedì 21 Luglio 2014
L'asilo chiude a luglio, è bufera Il Comune: "Polemiche strumentali"
MONTEGRANARO - L'asilo chiuder come negli ultimi quattro anni a fine luglio. Le polemiche di alcuni genitori? Strumentali. Polemiche costruite ad arte perchè sono quattro anni che l'asilo chiude a fine luglio lasciando le famiglie con i genitori che lavorano ai primi giorni di agosto con l'assillo di trovare una sistemazione temporanea per i propri figli. Tutto è il frutto dell'accesa campagna elettorale dei mesi scorsi.



Questa la sintesi fatta del consigliere comunale con delega ai servizi per l'infanzia e adolescenza Sara De Luca dopo le polemiche delle scorse settimane. E per il futuro? Intanto, spiega la portavoce della nuova amministrazione comunale, si chiude ancora a fine luglio, poi si valuterà la messa a norma e sicurezza dell'edificio e per i prossimi anni si vedrà. Insomma una replica che non fa una piega con l'impegno implicito (speriamo a questo punto fin da subito per la maggiore sicurezza dei bambini), a mettere in sicurezza (sistemi antincendio ecc) l'edificio che ospita i piccoli.



"L’asilo nido sta oramai per chiudere i battenti, lasciando dietro di sé uno strascico di polemiche non indifferente - ha scritto dunque il consigliere Sara De Luca con delega ai servizi all’ infanzia e all’adolescenza - causato dalla decisione condivisa con il personale, di non poter protrarre il servizio per la prima settimana di agosto. La sottoscritta non solo per il ruolo amministrativo che sono stata chiamata ad esercitare, ma anche come mamma, ho sentito la necessità di ascoltare tutte le parti in causa per dare una versione più vicina alla realtà dei fatti. Innanzitutto bisogna precisare che la chiusura del nido nel mese di Agosto è una consuetudine (come affermato dalle educatrici che ci lavorano) consolidata nei precedenti 4 anni, tuttavia solo nel corrente anno ci sono state delle proteste giudicabili, per ovvie ragioni, strumentali".



"L’amministrazione attuale ha ritenuto opportuno mantenerla, senza precludere la possibilità di modificare nei prossimi anni, per ragioni di notevole importanza quali: la necessità improrogabile di un sopralluogo dello stabile che presenta problemi strutturali a dir poco gravi, come ben sanno tutti i genitori di Montegranaro; l’altrettanto urgente adeguamento dell’edificio alle attuali norme anti-incendio mediante gli opportuni interventi . Inoltre ci assumiamo l’onere di affrontare le residue questioni economiche ereditate dalla precedente gestione, senza dimenticare di creare una nuova e proficua collaborazione con le ottime educatrici di cui possiamo avvalerci. Queste sono per noi le priorità, la sicurezza e l’educazione dei nostri figli, e su tali punti cardinali intendiamo orientare la nostra azione amministrativa".



Leggi Corriere Adriatico per tre mesi a soli 9.99€ - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 13:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA