Ospedale di Amandola, via al cantiere. Marinangeli: «Un sogno che si avvera​»

Venerdì 29 Maggio 2020
Ospedale di Amandola, via al cantiere. Marinangeli: «Un sogno che si avvera​»
AMANDOLA -  Una giornata che segna un passaggio molto importante nel percorso che porterà alla realizzazione del nuovo ospedale dei Sibillini. Apertura ufficiale del cantiere con la consegna delle aree interessate e l’inizio della predisposizione delle opere di preparazione del cantiere stesso, cui seguiranno i primi lavori di sbancamento. Arrivati i primi mezzi d’opera per movimenti terra e si è cominciato il posizionamento delle baracche relative al cantiere.

Sarà il direttore dei lavori a dare disposizione per cominciare gli scavi. Tutto in continuità. Presenti all’incontro, oltre al sindaco Adolfo Marinangeli e gran parte dell’amministrazione comunale, l’assessore regionale al bilancio Fabrizio Cesetti, i titolari della ditta Torelli e Dottori vincitrice dell’appalto, il direttore dei lavori, il dirigente del servizio edilizia sanitaria della Regione Bartoli e il tecnico Balestrieri, il direttore dell’ufficio della ricostruzione Marche Crocioni.

«Una giornata importante – commenta Marinangeli - per il territorio dei Sibillini e dell’entroterra di 3 province e per Amandola. E’ un sogno che sta diventando realtà. Quando la politica passa ai fatti ha svolto il suo dovere. Le promesse che sembravano lontane 3 anni fa oggi sono realtà. Mai così in fretta si sta realizzando un’opera così grande e importante. La Regione e il Comune di Amandola hanno lavorato in parallelo con le rispettive mansioni, in modo da abbreviare i tempi. Mentre la Regione faceva tutti i passaggi amministrativi per arrivare alla gara d’appalto ed all’assegnazione dei lavori, il Comune sbrigava tutte le misure burocratiche di sua competenza ed interveniva per realizzare la strada di accesso all’area, per fare le operazioni di bonifica bellica e di verifica archeologica, ottenendo tutte le autorizzazioni necessarie». © RIPRODUZIONE RISERVATA