Ponteggio crollato: preoccupano le condizioni dei tre operai, sequestrato il cantiere

Sabato 8 Maggio 2021 di Francesco Massi
Amandola, ponteggio crollato: preoccupano le condizioni dei tre operai, sequestrato il cantiere

AMANDOLA - Non si placa lo sgomento ad Amandola per i gravi incidenti che l’altro ieri hanno colpito tre operai al lavoro in un cantiere per la costruzione di quattro palazzine nuove destinate ad ospitare gli sfollati del terremoto del 2016 provvisoriamente collocati altrove ed in attesa della ricostruzione delle proprie abitazioni. I tre lavoratori, alle dipendenze della ditta di Manfredonia esecutrice dei lavori, sono precipitati a terra da un’altezza di circa sette metri a causa di un cedimento del ponteggio dove si trovavano.

 

A seguito dell’incidente e dopo tutti i sopralluoghi di rito da parte degli esperti del Servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro (Spsal) dell’Asur, il cantiere è stato messo sotto sequestro. Una decisione che sembrava scontata vista la gravità dei tre operai che nella caduta hanno riportato gravi traumi in varie parti del corpo. Tant’è che sono dovute intervenire le eliambulanze per trasportare due di loro all’ospedale regionale di Ancona ed una altro al nosocomio di Teramo. Per i tre feriti il quadro clinico è sembrato subito preoccupante da parte dei sanitari del 118 della locale Potes Croce Azzurra che sono intervenuti sul posto assieme ad un equipaggio della Croce Rossa Italiana dei Sibillini e ai vigili del fuoco del locale distaccamento di Amandola. Una volta trasportati negli ospedali, dopo i relativi accertamenti, sono state riscontrate per tutti fratture in varie parti del corpo, nonché un forte trauma cranico per uno di loro. L’incidente sembra sia stato dovuto ad un cedimento, le cui cause e dinamiche sono tutte in fase di accertamento, da parte del ponteggio nella parte più alta, visto che i tre stavano effettuando delle rifiniture di tinteggiatura del cornicione di una palazzina. Praticamente si era alle fasi finali della costruzione delle 4 palazzine .

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA