Amandola, fondi per il cinema
Europa grazie alla solidarietà

Amandola, fondi per il cinema Europa grazie alla solidarietà
3 Minuti di Lettura
Martedì 3 Aprile 2018, 09:49

AMANDOLA - Un altro pezzo simbolo della comunità dell’intero territorio dei Sibillini, nonché tempio storico di un’arte culturale di eccellenza come il cinema, tornerà a funzionare presto. Infatti la struttura del cinema Europa di Amandola sarà ripristinata e ammodernata con il progetto di Anci Crowd “La solidarietà non trema”, che ha visto una raccolta di fondi tramite il sito internet di crowdfunding Eppela tramite la metà dell’importo necessario, mentre l’altra metà della cifra per la realizzazione è stata assicurata dall’Anci. L’investimento complessivo è di 150.000 euro.

Gli interventi prevedono lavori di ammodernamento della sala, rendendola accessibile alle persone diversamente abili, ristrutturazione della copertura dell’edificio e delle finiture interne ed esterne, lavori di adeguamento e ammodernamento del palcoscenico e dei camerini e interventi di efficientamento energetico degli impianti. Il locale è da sempre un importante polo attrattivo e luogo di socializzazione che si presta a essere utilizzato anche come sede di concerti, spettacoli cinematografici e teatrali, convegni e riunioni cittadine e si chiamerà cineteatro Europa. Ora si attende al più presto l’inizio dei lavori. 
Infatti uno dei segnali significativi di ritorno alla vita normale dopo il terremoto è anche la possibilità di andare al cinema.

In questo contesto ha ancor più valore il successo pieno, ed un po’ inaspettato, per la rassegna “A movie a glass”, che ha portato, nelle scorse settimane, nella cittadina dei Sibillini il cinema in lingua originale inglese, con degustazioni di vini al termine. Organizzazione curata dall’associazione La Fenice, che da oltre 30 anni opera con successo nel settore culturale, in collaborazione con il comune di Amandola e l’associazione Open.
La proiezione
L’evento ha visto la proiezione di 5 film per altrettanti venerdì, al quale hanno partecipato molti stranieri che risiedono nel territorio dei Sibillini, giovani con la volontà di migliorare la padronanza della lingua inglese, diversi appassionati di cinema. «C’era stato, anni fa, il tentativo di proiettare qualche film in inglese presso il cinema Europa di Amandola - spiega Vincenzo Pasquali, fondatore e presidente dell’associazione La Fenice –. Amo il cinema da sempre, e l’associazione fa attività culturale sotto vari aspetti sul territorio». Le proiezioni si sono tenute nell’auditorium Virgili della Fondazione Carisap. «La nostra associazione punta a portare avanti quanti più eventi possibili – continua Pasquali - grazie anche ai fondi che siamo riusciti a raccogliere, per promuovere attività culturali su tutto il territorio, anche rivolte ai giovani».

Nell’ambito del progetto dell’Anci “La solidarietà non trema”, rivolta ai Comuni del cratere, sono stati finanziati anche gli altri progetti dei Comuni del Fermano ammessi all’iniziativa di crowdfunding: Montefalcone Appennino interventi per meglio usufruire dello storico castello, Belmonte Piceno per un nuovo scuolabus, Falerone per il recupero e restauro del cineteatro Beato Pellegrino, Montelparo per un mezzo di trasporto per anziani e minori.
Una mobilitazione che all’inizio sembrava essere partita in sordina ma che poi è davvero esplosa garantendo la realizzazione di numerosi progetti per il territorio del Fermano ferito dai terremoti di due anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA