L’Unione Valdaso fa il teatro: in calendario ci sono 15 spettacoli in 5 Comuni. Ecco il programma

L Unione Valdaso fa il teatro: in calendario ci sono 15 spettacoli in 5 Comuni
L’Unione Valdaso fa il teatro: in calendario ci sono 15 spettacoli in 5 Comuni
di Serena Murri
3 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 06:00

ALTIDONA  - Quindici spettacoli per cinque comuni. La stagione culturale, fatta di teatro, musica e libri, è stata presentata, presso la sala Lusso a Marina di Altidona, dai sindaci dell’Unione Comuni Valdaso, che si sono avvalsi della consulenza artistica di Maria Teresa Virgili della Eclissi Eventi.


Ecco il cartellone: 12 febbraio, a Moresco con lo spettacolo Puro e disposto a salir le stelle; 13 febbraio ad Altidona, Hansel e Gretel; 19 febbraio, Monterubbiano con Il profumo dei legni; 5 marzo, a Campofilone Almamater; 6 marzo a Lapedona, Concerto orchestra di fiati Insieme per gli altri; 12 marzo a Monterubbiano con lo spettacolo di Piero Massimo Macchini, il 13 marzo ad Altidona con I tre porcellini; 20 marzo, ad Altidona, Cappuccetto una fiaba a colori; 26 marzo a Campofilone lo spettacolo Non esiste amore felice; 27 marzo, a Moresco, la presentazione del libro di Emanuele Luciani; 2 aprile a Monterubbiano con Cesare Catà e Il Dante di Dante; 3 aprile a Moresco con Milla e lo gnomo di ceramica; 9 aprile, Campofilone con Mari Rinaldi in Marioska; 10 aprile, Lapedona, incontro con la poetessa Stefania Pasquali; 30 aprile a Lapedona con il Concerto Alchemico Area Mantica.


Da qualche giorno alla guida dell’Unione, il sindaco di Moresco Gianfelice Angelini, ha così inaugurato il suo incarico: «Con l’uscita di Montefiore e Pedaso, non nascondo la delusione provata e i dubbi sull’andare avanti o no. La voglia di proseguire ha prevalso ma per aumentare il coinvolgimento dei comuni, abbiamo introdotto la formula della rotazione annuale, rivelatasi vincente. Ci muoviamo a piccoli passi, integrando alcuni servizi, da ultimo quello culturale come ciliegina sulla torta. Ringrazio Maria Teresa Virgili per il lavoro svolto. Per Moresco è una novità importante, è la prima volta che facciamo manifestazioni in questo periodo dell’anno, il primo evento sarà serale e gli altri pomeridiani».


Il suo predecessore Giuliana Porrà, sindaco di Altidona, ha parlato di un periodo storico che richiede vera aggregazione tra persone. «Riaprire i piccoli teatri è la cosa migliore, per ripartire attraverso cultura e arte. Abbiamo puntato sui bambini dai 4 anni in su, i più penalizzati in questi ultimi 2 anni. La nostra stagione di teatro ragazzi è promossa da LaGrù, con la direzione artistica di Oberdan Cesanelli».
Per il sindaco di Monterubbiano, Meri Marziali, la stagione è un punto di avvio: «Abbiamo messo insieme le nostre stagioni culturali per valorizzare teatri e luoghi. Noi abbiamo scelto, per il teatro Pagani, tre spettacoli di grande suggestione, da Il profumo dei legni alle performance di Macchini e Catà». 


Per Lapedona, era presente la vice sindaca, Stefania Mattetti: «Ripartiamo con la cultura, è un momento in cui c’è bisogno di ritrovarsi e di respirare bellezza. Lapedona propone poesia e concerti all’interno della Chiesa dei Santi Nicolò e Martino». Come evidenziato dal sindaco di Campofilone, Gabriele Cannella «il filo conduttore della nostra stagione sarà quello delle attrici donne, su temi che riguardano problemi femminili». Il costo di ogni singolo spettacolo va dai 5 agli 8 euro, ingresso libero a Lapedona e Moresco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA