"Adottiamo una bolletta"
Aiuto contro la crisi

Andrea Agostini
Andrea Agostini
1 Minuto di Lettura
Giovedì 26 Dicembre 2013, 11:29 - Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio, 19:30
PORTO SAN GIORGIO - "Adottiamo una bolletta". E' la proposta dell'avvocato Andrea Agostini per il sociale. Sulla scia delle Acli e della Caritas, il consigliere 100 per cento civico lancia la sua idea a sostegno delle famiglie in difficoltà.



"Porto San Giorgio dalla vendita di gas metano da parte della San Giorgio energie, società comunale ha realizzato grazie ad un'ottima gestione nel triennio 2010-2012 utili lordi per 2 milioni e 857 mila di euro. Pagate le imposte, ciò ha significato dare alle casse comunali 1 milione e 629 mila euro netti, di cui 530 mila solo nel 2012. La mia proposta è di andare in consiglio comunale a gennaio e deliberare perché una quota dell'utile devoluto al Comune dalla partecipata vada a pagare, non a rimborsare, le bollette di chi ha perduto lavoro e ne è alla ricerca, lasciando inoltre la determinazione dei beneficiari ad un soggetto terzo da logiche di politica e di consenso, come la Caritas diocesana. Facciamone sistema come sangiorgesi e - l'invito di Agostini - come Comune. Ogni amministrazione conosce richieste di assistenza ai servizi sociali che a volte si traducono anche in qualche bolletta pagata, anzi più spesso rimborsata e ciò purtroppo dopo lungo tempo, quando magari il bisogno urgente è già cessato”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA