A14 choc, ubriachi e drogati al volante. Raffica di multe dopo l’ultimo posto di blocco della polizia stradale in un'area di servizio

A14, emergenza ubriachi e drogati
A14, emergenza ubriachi e drogati
di Pierpaolo Pierleoni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 08:40

FERMO - Ben 16 persone con il tasso alcolico fuori norma ed altre 4 che avevano assunto stupefacenti. Un totale di 20 potenziali pericoli sull’autostrada individuati dalla polizia stradale della questura di Fermo, in uno specifico servizio di controllo effettuato nel weekend in A14. Gli agenti hanno posizionato il posto di blocco all’area di servizio Chienti ovest, praticamente al confine nord della provincia fermana con quella di Macerata, la notte tra sabato 27 e domenica scorsi.

Un’attività effettuata nelle tarde ore della serata, dal quale emerge un quadro abbastanza preoccupante sulle condizioni di chi si mette alla guida. L’attività è stata pianificata dal compartimento di polizia stradale delle Marche. A collaborare anche un laboratorio di analisi mobile, che ha consentito di individuare e segnalare al prefetto ed all’autorità giudiziaria 16 persone oltre il limite di legge di alcool nel sangue. Quattro, invece, gli automobilisti che all’esame sono risultati in stato di alterazione psicofisica, dopo aver assunto cocaina o cannabinoidi.


La cifra
Il “bottino” della nottata è di 18 patenti di guida ritirate. Un numero cospicuo e probabilmente anche un’azione che può aver prevenuto incidenti seri, se si pensa che quegli automobilisti si sarebbero messi in marcia, in un’arteria dove si viaggia a velocità sostenute, in condizioni psicofisiche decisamente non al meglio. Dalla Questura si assicura che i controlli sulla viabilità, sia ordinaria che autostradale, proseguiranno senza sosta nelle prossime settimane. È anzi in previsione un incremento di pattuglie nel periodo delle festività natalizia, per la tutela degli automobilisti e per garantire la regolarità del traffico.


L’appello
«L’invito che la polizia di Stato rinnova – si conclude dalla Questura - è sempre quello di non mettersi alla guida se non si è in condizioni psicofisiche idonee e di non fare assolutamente uso di alcool o sostanze che possono compromettere il necessario equilibrio e l’indispensabile attenzione per tutto il viaggio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA