Studentessa uccide la mamma con la padella e 30 coltellate: aveva scoperto il suo segreto all'università

La ragazza soffriva di schizofrenia, ma non è bastata come attenuante

Studentessa uccide la mamma con la padella e 30 coltellate: aveva scoperto il suo segreto all'università
Studentessa uccide la mamma con la padella e 30 coltellate: aveva scoperto il suo segreto all'università
di Redazione Web
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Settembre 2023, 12:07 - Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 15:55

Viene cacciata dall'università e uccide la mamma. Una 23enne dello Stato USA dell'Ohio ha ucciso sua madre picchiandola con una padella di ferro e accoltellandola quasi 30 volte al collo, dopo essere stata cacciata dal college perché non frequentava le lezioni. La ragazza ha spiegato che non voleva che la madre scoprisse cosa era accaduto ed è ricorsa al gesto estremo. 

Mangia il pesto comprato al mercato e finisce in ospedale per un anno: la rara malattia causata da una tossina

Stanca e spossata, crede sia influenza: 20enne scopre di avere una malattia che potrebbe ucciderla

Il delitto

Secondo l'ufficio del procuratore della contea di Summit, Sydney Powell, ex studentessa della Mount Union University, originaria di Akron è stata giudicata colpevole di omicidio, aggressione e manomissione di prove nel caso della morte Brenda Powell, 50 anni.

La donna era stata trovata in casa sua priva di sensi, portata in ospedale è stata dichiarata morta poco dopo.

Il processo

Dopo le indagini si è scoperto che a causarne la morte era stata la figlia di 23 anni. La ragazza soffriva di schizofrenia, ma non è bastata come attenuante. Pare che abbia avuto un crollo dopo la decisione del college di allontanarla per mancata frequenza e temendo anche la reazione della mamma è andata nel panico e l'ha colpita mortalmente. Sydney ha prima aggredito sua madre con la padella, poi è andata in cucina per prendere un coltello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA