Reddito cittadinanza cambia, cosa si può comprare
con la card: dal vino ai cellulari, ma niente beni di lusso

Reddito cittadinanza cambia,
cosa si può comprare: dal vino
ai cellulari, ma no beni di lusso
di Simone Pierini
Il reddito di cittadinanza cambia. O meglio a cambiare sono i beni di consumo acquistabili attraverso la card caricata direttamente dallo Stato con l’importo calcolato sulla base dei parametri fissati dal cosiddetto Decretone. Come anticipato dal Messaggero sulla base di indicazioni del Ministero del Lavoro è in arrivo la nuova lista delle spese autorizzate. In sostanza un ampliamento del ventaglio di possibili acquisti rispetto alle origini.


Sì al vino, ma non ai superalcolici. Sì ai cellulari e ai vestini, no agli abbonamenti come Netflix e Spotify e servizi streaming e a "decorazioni" come collane e gioielli. Via libera all'acquisto di mobili, libri e giocattoli per bambini, a elettrodomestici anche di grandi dimensioni. Un'apertura e allargamento su spinta delle associazioni che rappresentano le varie categorie di esercenti, ma con dei limiti. 

In particolare resta immutato il divieto di utilizzo della card per il gioco d'azzardo, giudicato "spesa immorale" dal Movimento 5 Stelle. Allo stesso modo non si potrà approfittare dei ricavi ottenuti dal reddito di cittadinanza per l'acquisto di beni di lusso. Inoltre sono consentiti prelievi tra 100 e 210 euro, a seconda della numerosità del nucleo. Come spiega il Messaggero è caduto definitivamente l’editto «anti-Unieuro» lanciato a suo tempo dalla pentastellata Laura Castelli, attuale viceministro dell’Economia, che a ottobre aveva annunciato controlli severi nei confronti di coloro che avessero speso il denaro del bonus per comprare un elettrodomestico. 

Un cambiamento che serve anche a portare benefici alle imprese. Se chi beneficia del reddito di cittadinanza potrà avere più libertà di scelta di acquisti allo stesso modo aumenteranno le vendite per le imprese di settore.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Maggio 2019, 09:50 - Ultimo aggiornamento: 19-05-2019 12:12

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO