Oro, sospetta manipolazione
dei prezzi da parte delle banche

Martedì 24 Febbraio 2015
Oro, sospetta manipolazione dei prezzi da parte delle banche

ROMA (Teleborsa) - Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta indagando sulla sospetta manipolazione delle grandi banche sui prezzi dei metalli preziosi come l'argento e l'oro. Almeno 10 banche, tra cui Barclays, JPMorgan e Deutsche Bank, sono state messe sotto controllo dalla divisione antitrust del Dipartimento di Giustizia, riferiscono fonti vicine alla vicenda che hanno chiesto di non essere nominate perché la materia è oggetto di indagini. L'indagine sull'andamento dei metalli preziosi, che è ancora nelle fasi iniziali, è comunque un segnale dato dal Dipartimento di Giustizia alle banche sulla manipolazione di parametri finanziari. I pubblici ministeri stanno anche conducendo indagini penali sulla presunta manipolazione dei tassi di interbancari e dei mercati valutari. La banca britannica HSBC ha rivelato ieri che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è sulle tracce di documenti che provino gli indebiti interventi delle banche sui metalli preziosi e sulle materie prime. La banca ha detto che sta cooperando con gli enti regolatori, ma il portavoce del Dipartimento di Giustizia e della Commodity Futures Trading Commission, hanno rifiutato di commentare la vicenda. Le altre banche sotto osservazione sarebbero Credit Suisse, UBS, Goldman Sachs, Societe Generale, Bank of Nova Scotia e Standard Bank. Tutte hanno rifiutato di commentare la vicenda e il grado di coinvolgimento dei singoli istituti.

Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio, 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA