La nuova proprietà rassicura tutti, anche i dipendenti: «Ecco come rilanceremo Melania Calzature»

Giovedì 5 Novembre 2020 di Massimiliano Viti
Montegiorgio, la nuova proprietà rassicura tutti, anche i dipendenti: «Ecco come rilanceremo Melania Calzature»

MONTEGIORGIO - La promessa è quella di rimettere in sesto l’azienda e di mantenere il livello occupazionale. A Francesco Roccetti, 42 anni, non spaventa nemmeno la pandemia, tant’è che l’acquisizione del calzaturificio Melania potrebbe non essere l’ultimo affare nel settore moda-calzatura in zona.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, l'ospedale Murri scoppia: non c'è più spazio per i ricoveri

Scoperti i furbetti del reddito di cittadinanza: uno aveva cinque case. Denunciati, dovranno restituire tutto

Roccetti è l’imprenditore di riferimento di F. & C. Gruppo Imprenditoriale d’investimenti srl che, insieme a D’Amico Group Holding & Company srl, entrambe con sede a Pescara, ha rilevato tutte le quote di partecipazione della famiglia Gironacci all’interno del capitale sociale di Melania, azienda fondata nel 1966, specializzata nella produzione di calzature da bambino e da poco finita in concordato preventivo. La procedura è stata ormai interrotta con l’avvenuta cessione. 

 

La promessa 

«Avevamo ricevuto alcune offerte ma abbiamo preferito questa proposta proprio perché gli imprenditori ci hanno promesso che avrebbero fatto ripartire l’azienda e riassunto gli ex dipendenti. Spero proprio che ciò avvenga” ci ha confessato Manfredo Gironacci, fondatore e patron di Melania per 54 anni e fino al passaggio di testimone. La nuova proprietà ha nominato Sandro Monaro come amministratore delegato. «Siamo molto felici dell’operazione compiuta e abbiamo le idee ben chiare. La volontà è quella di ristrutturare e rilanciare il marchio, a livello nazionale e internazionale. L’idea è quella di ampliare il core business dell’azienda. Pensiamo all’introduzione dell’abbigliamento ma soprattutto ci concentreremo sulla gestione dell’impresa che sicuramente sarà diversa da quella passata, forse troppo familiare per il mercato che c’è oggi» ci ha detto Roccetti. «Tempi per la ripartenza? A livello operativo, abbiamo già avviato i dialoghi per far ripartire l’operatività di Melania. Una ripresa che sarà graduale come sarà graduale raggiungere il livello occupazionale precedente (70 dipendenti). Ma l’obiettivo futuro è quello di poterlo ampliare prima possibile». L’imprenditore abruzzese non è spaventato dai venti contrari, il più forte dei quali è oggi la pandemia. «Le grandi idee e le grandi imprese arrivano nei momenti di difficoltà» afferma Roccetti. «Ci sentiamo un po’ diversi dagli altri. Non amiamo seguire la massa. Ci piace prendere delle strade anche più tortuose per raggiungere la meta. Ma mi sento di dire che abbiamo le capacità manageriali per arrivare agli obiettivi che ci prefiggiamo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA