Farra d'Alpago. Gli scarti diventano creazioni di moda: accordo Luxottica e scuola Ruzza di Padova

Gli scarti di Luxottica all'istituto Ruzza (foto Pexels - Anna Shvets)
Gli scarti di Luxottica all'istituto Ruzza (foto Pexels - Anna Shvets)
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2022, 11:46

Mondi dell'occhialeria e della scuola in campo per combattere lo spreco e per dare una mano all'ambiente. È il caso dell'azienda Fedon- EssilorLuxottica e dell'istituto superiore Enrichetta Usuelli Ruzza che hanno siglato un patto con la volontà di dare una nuova vita ai materiali inutilizzati. Gli scarti di materie prime come il pellame, derivanti dalla creazione di astucci porta occhiali, invece di diventare un problema, per la realtà dell'Alpago, potrà diventare una risorsa da valorizzare. Fedon ha infatti raccolto e donato il tutto alla scuola di Padova, affinché trovi nuova vita nelle creazioni dei futuri designer, stilisti e creativi.

L'Usuelli Ruzza, infatti, è uno storico istituto di moda con un'offerta formativa ampia e completa tra cui un indirizzo Industria e artigianato per il Made in Italy e un altro di Tecnico per il sistema moda. Esso è inoltre capofila della Fashion Academy ITS Cosmo, la più importante in Italia. Un partner ideale per Fedon, azienda specializzata nella realizzazione di packaging e accessori per il settore eyewear. «Il progetto - viene spiegato da Fedon - rientra nella più ampia strategia di sviluppo sostenibile abbracciata negli ultimi anni, in cui la salvaguardia dell'ambiente attraverso la riduzione degli sprechi, l'ottimizzazione dei processi produttivi e delle risorse nonché l'offerta di prodotti con valenze sostenibili, sono tra i principali obiettivi perseguiti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA