I campioni della Tiburtina Valley

Mercoledì 3 Febbraio 2021
I campioni della Tiburtina Valley

«La Tiburtina Valley è l’esempio della cooperazione fra i nostri Paesi», dice l'ambasciatore francese in Italia Christian Masset. Un ecosistema con tante imprese, dove è forte la cooperazione in settori diversi e complementari tra Italia e Francia, un  hub tecnologico per l’Europa. Ecco i "campioni" della Tiburtina Valley. 

Leonardo

È il colosso della difesa, dell’aerospaziale e della sicurezza italiano a controllo pubblico. Il gruppo (ex Finmeccanica), 49mila dipendenti, opera a livello globale, con una consolidata presenza industriale in quattro mercati (Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Polonia). Cinque le divisioni - Elicotteri, Elettronica, Cyber Security, Velivoli, Aerostrutture - in cui è suddivisa l’attività. Leonardo nel 2019 ha realizzato ricavi per quasi 14 miliardi di euro e ha un portafoglio ordini per oltre 36 miliardi.

Altran

Altran è una società di consulenza con oltre 50 mila dipendenti, operante in più di 30 paesi, e parte integrante della francese Capgemini, uno dei principali gruppi al mondo nei servizi di consulenza e trasformazione digitale. Nel 2019 Altran ha realizzato 3,2 miliardi di euro di ricavi. Il gruppo fornisce soluzioni di consulenza per una vasta area di settori industriali: automotive, aeronautica, aerospazio, difesa, ferrovie, infrastrutture, trasporti, energia, industria, elettronica, media, finanza, semiconduttori e software.

Elettronica Group

Elettronica è una azienda romana fondata nel 1951 specializzata nella produzione di sistemi utilizzati nel settore della guerra elettronica (electronic warfare) e della cybersecurity. La società è attiva nella progettazione, nello sviluppo e nella fornitura di sistemi di sorveglianza strategica, autodifesa e attacco elettronico per uso navale, aereo e terrestre. Il gruppo, che fornisce prodotti alle forze armate di 28 Paesi, genera ricavi per oltre 200 milioni di euro l’anno e può contare su circa 700 dipendenti.

Rheinmetall Italia

Rheinmetall Italia (ex Oerlikon Contraves) è un’azienda con sede a Roma che produce sistemi radar e fa capo al gruppo tedesco di armi Rheinmetall Defence Group. La società ha oltre 50 anni di esperienza nello sviluppo e produzione di sistemi di sorveglianza aerei e dal ‘99 fa capo alla tedesca Rheinmetall. È specializzata nella produzione di sistemi di difesa antiaaerea, radar per applicazioni militari terrestri e navali e in particolare radar tattici in gradi di inviare i dati dei bersagli alle armi associate.

Airbus

Airbus è un colosso dell’aerospazio con 134mila dipendenti. Nel 2019 ha superato la rivale americana Boeing diventando il primo produttore al mondo di aerei civili. Nato nel 1969 come consorzio franco-tedesco, il controllo del gruppo fa capo ai governi di Parigi, Berlino e Madrid, mentre il 74% circa del capitale è sul mercato. I ricavi annui sono di circa 70 miliardi di euro. Nel 2020, anno condizionato dalla pandemia, le consegne di velivoli commerciali si sono attestate a quota 566, dopo il record di 863 nel 2019.

Thales Alenia Space

Thales Alenia Space è una joint venture tra la francese Thales (67%) e l’italiana Leonardo (33%). La società, che opera in Italia attraverso Thales Alenia Space Italia, con circa 2.300 addetti e quattro siti (Roma, Torino, L’Aquila e Milano), è specializzata nella realizzazione di sistemi ed equipaggiamenti per telecomunicazioni spaziali, navigazione satellitare, osservazione della Terra, scienza, esplorazione e trasporto. Contribuisce per oltre il 50% alla realizzazione dei moduli pressurizzati della Stazione Spaziale Internazionale.

Telespazio

Telespazio, joint-venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%), è uno dei principali operatori al mondo nel campo delle soluzioni e dei servizi satellitari. La società ha la sua direzione generale a Roma e può contare su circa 2.600 dipendenti. L’azienda si occupa in particolare di progettazione e sviluppo di sistemi spaziali; gestione dei servizi di lancio e controllo in orbita dei satelliti; servizi di osservazione della Terra, comunicazioni integrate, navigazione e localizzazione satellitare.

Mbda

È un consorzio specializzato nella produzione di missili e sistemi missilistici controllato da tre colossi europeo dell’aerospazio: la franco tedesca Airbus (37,5%), la britannica Bae Systems (37,5%) e l’italiana Leonardo (25%). La società ha circa 11.500 dipendenti e sedi operative in Francia, Germania, Italia, Gran Bretagna e Spagna. Nel 2019 Mdba ha realizzato ricavi per 3,19 miliardi di euro e in totale il consorzio, che ha la sede principale nei sobborghi di Parigi, può contare su un portafoglio ordini di 17 miliardi di euro.

 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA