Mercatone Uno, riparte la vertenza
dei 1860 lavoratori. E il tempo scade

Martedì 8 Ottobre 2019
Protesta dei lavoratori di Rovigo
ROMA - Torna al ministero dello Sviluppo Economico la vertenza dei 1.860 lavoratori ex Mercatone Uno. Al tavolo ministeriale, a più riprese sollecitato dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per assicurare maggiori garanzie di trasparenza, presenti il Gruppo Mercatone Uno in amministrazione straordinaria e i rappresentanti delle Regioni Marche, Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia,  Piemonte, Puglia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

Si avvicina intanto la scadenza del 31 ottobre per la presentazione delle offerte vincolanti per l'acquisto dell'intero o di parte del perimetro del compendio aziendale mentre le operazioni di cessione dovranno chiudersi perentoriamente entro il 31 dicembre 2019. 
Ultimo aggiornamento: 18:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA