Fabriano, Elica vince la sfida con il mondo: in nove mesi l'utile vola a +45%

Venerdì 1 Novembre 2019
Fabriano, Elica vince la sfida con il mondo: in nove mesi l'utile vola a +45%

FABRIANO - L’aria che tira che tira profuma di vittoria. Almeno per ora. Alla Elica continua il trend positivo delle vendite di prodotti a marchi propri, che registrano nei primi nove mesi dell’anno un aumento dei ricavi del 9,4%: crescono soprattutto nel mercato Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), in particolare nel terzo trimestre. Un risultato in controtendenza, messo a segno mentre cala del 1,1%, nei primi nove mesi del 2019, la domanda mondiale del segmento cappe. Tornando entro i confini dell’industria di Fabriano, l’incidenza delle vendite relative ai marchi propri sul totale dei ricavi cooking aumenta ancora nel terzo trimestre 2019 (+53%). 

Manovra, cedolare secca su affitti resta al 10%. Domani ultimo vertice

Emanuele, 35 anni, chirurgo negli Usa: in un mese guadagna quanto un collega italiano in un anno

E che i conti tornano, lo scrive chiaro il Consiglio d’amministrazione di Elica, leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, che s’è riunito ieri a Milano: nell’approvare i risultati consolidati al 30 settembre 2019, evidenzia infatti che i nove mesi si sono chiusi con un utile netto di 5,9 milioni, in crescita del 44,9%, e con ricavi consolidati pari a 355,9 milioni (+0,2%). Entrando nelle pieghe dei numeri, ecco che questo andamento è influenzato in particolare dai risultati dei primi due trimestri e dal rallentamento del mercato americano, mentre il terzo trimestre ha visto un’inversione di tendenza registrando una crescita dello 0,2% (-1,3% a cambi costanti) in particolare in zona Emea (+8,3%). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA