Corinaldo, locali gratis e alleanza con l'Università: la Bcc scende in campo a fianco delle Start up

Martedì 29 Ottobre 2019
Corinaldo, locali gratis e alleanza con l'Università: la Bcc scende in campo a finaco delle Start up

Una concreta attenzione verso i giovani, i loro piani, le loro proposte e idee lavorative, professionali e imprenditoriali. Un aspetto che la Banca di Credito Cooperativo di Pergola e Corinaldo tiene da tempo in grande considerazione. Ne è un esempio il progetto - reso noto nei mesi scorsi dal direttore generale Mario Montesi - di mettere a disposizione alcuni immobili strumentali di proprietà, derivanti dal recupero crediti, che verranno concessi in uso gratuito per tre anni ai giovani soci della banca che stanno avviando delle start up

Emanuele, 35 anni, chirurgo negli Usa: in un mese guadagna quanto un collega italiano in un anno

Un progetto, originale e innovativo, per agevolare lo sviluppo di aziende che si ritengono meritevoli di sostegno. Un’operazione che non resta tuttavia isolata. È infatti notizia di questi giorni l’adesione della Bcc di Pergola e Corinaldo a una convenzione di ampio interesse strategico: è il “patto” firmato congiuntamente da Università Politecnica delle Marche e Federazione Marchigiana Banche di Credito Cooperativo per svolgere attività di mentoring e di valutazione di progetti per industrializzare idee e avviare spin off derivanti dall’attività di ricerca scientifica attuata presso l’ateneo dorico. 
 
Tolentino, collezione solidale: i colori dell'Africa nelle borse firmate Cromia

Il rettore di Univpm Sauro Longhi e il presidente della Federazione Marchigiana Bruno Fiorelli nei giorni scorsi hanno firmato la convenzione che dà avvio al Progetto “Wins”, ovvero To Winnow Start Up - vagliare e selezionare le start-up, che offre una risposta effettiva al bisogno diffuso di valutare e, di conseguenza, selezionare le idee brevettabili e i progetti per avviare start up che emergono continuamente dalle ricerche scientifiche svolte da studenti e ricercatori dell’ateneo anconetano. La Bcc di Pergola e Corinaldo ha immediatamente intuito la valenza di questo percorso e si è resa disponibile a collaborare per garantirne la migliore riuscita. Il presidente Claudio Rovelli, tra l’altro, farà parte del Comitato tecnico scientifico previsto dalla convenzione, insieme ad altri quattro colleghi di banche di credito cooperativo della regione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA