La tua segnalazione su Whatsapp
«Bidoni da cambiare, metodo senza senso»

La tua segnalazione su Whatsapp
«Bidoni da cambiare, metodo senza senso»
ANCONA - Due segnalazioni quelle che ci arrivano da Patrizia Budini e Fabio Costantini sui nuovi meccanismi di Ancona Ambiente con il rischio - in caso di mancata sostituzione dei bidoni di immondizia dei rifiuti organici - di sanzioni da parte della Polizia Municipale.


Operatori di "Ancona Ambiente stanno applicando con grande solerzia degli autoadesivi sui bidoni di immondizia dei rifiuti "organici" con i quali notificano al cittadino - utente che il bidone, peraltro fornito dalla stessa Azienda, non è "più a norma", minacciando in tono perentorio e degno di miglior causa, che in caso di mancata sostituzione (entro 2 giorni !),  non solo i rifiuti non saranno più ritirati, ma gli utenti verranno sanzionati dalla Polizia Municipale (sic !). Premesso che i nuovi contenitori non differiscono dai precedenti se non in alcuni particolari, tanto da riuscire difficile comprendere la necessità della loro sostituzione, l'iniziativa della azienda costringe i cittadini a precipitarsi presso la sede di Ancona Ambiente con relative attese e perdite di tempo e con la prospettiva di nuovi  minacciosi inviti nel caso l'iniziativa dovesse estendersi anche agli altri contenitori in dotazione. Non sarebbe stata più semplice la sostituzione dei contenitori da parte degli operatori al momento del ritiro del contenuto degli stessi?   


 Operatori di "Ancona Ambiente stanno applicando con grande solerzia degli autoadesivi sui bidoni di immondizia dei rifiuti "organici" con i quali notificano al cittadino - utente che il bidone, peraltro fornito dalla stessa Azienda, non è "più a norma", minacciando in tono perentorio e degno di miglior causa, che in caso di mancata sostituzione (entro 2 giorni !),  non solo i rifiuti non saranno più ritirati, ma gli utenti verranno sanzionati dalla Polizia Municipale (sic !). Premesso che i nuovi contenitori non differiscono dai precedenti se non in alcuni particolari, tanto da riuscire difficile comprendere la necessità della loro sostituzione, l'iniziativa della azienda costringe i cittadini a precipitarsi presso la sede di Ancona Ambiente con relative attese e perdite di tempo e con la prospettiva di nuovi  minacciosi inviti nel caso l'iniziativa dovesse estendersi anche agli altri contenitori in dotazione. Non sarebbe stata più semplice la sostituzione dei contenitori da parte degli operatori al momento del ritiro del contenuto degli stessi?   Allego per completezza " l'invito", peraltro corredato da evidente errore grammaticale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted├Č 10 Maggio 2016, 11:39 - Ultimo aggiornamento: 10-05-2016 12:02

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO