La tua segnalazione a Corriereadriatico.it
«Raddoppio Ancona-Roma, attesa infinita»

Venerdì 20 Settembre 2019
Da Nazzareno Tittarelli riceviamo e pubblichiamo: «Leggo le dichiarazioni dei dirigenti FS che rilanciano la questione del raddoppio della linea ferroviaria da Ancona per Roma e mi viene da sorridere. Un sorriso amaro perchè sono oltre quarant'anni che si parla di questo progetto, che avrebbe dovuto vedere la luce nel giro di una decina di anni, ma del quale tutti si sono pian piano dimenticati. Ricordo i primi annunci, quando ero all'inizio del mio lavoro di dipendente delle Poste, che nel fine settimana spesso faceva il pendolare appunto con Roma, dove lavoravo nella sede di via Marmorata   nella zona di Porta San Paolo. Allora il binario era unico, ma c'erano molti treni che per un pendolare si dimostravano comodissimi per gli orari. L'annuncio del raddoppio fu accolto con naturale entusiasmo perchè avrebbe permesso miglio collegamenti per tutti. Il tempo è trascorso, io sono riuscito ad ottenere il trasferimento nelle Marche e concludere il mio servizio fino alla pensione. Del raddoppio della line Ancona-Roma non si è visto niente di concreto e mi chiedo se questo ritardo (che a questo punto è solo un termine beffardo, forse anche offensivo) sia da prendere sul serio oppure da considerare come l'ennesima scusa  verso gli ultimi cittadini che ancora ricordano di questo progetto di raddoppio». Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre, 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA