Venezia. Lo gettano a terra e gli infilano
un petardo fra i vestiti: bimbo ustionato

Giovedì 11 Novembre 2010
(archivio)
VENEZIA (11 novembre) - Hanno infilato un petardo tra gli abiti di un bambino pi piccolo di loro, e poi hanno acceso la miccia. Il botto ha provocato allo sfortunato protagonista, un piccolo della terraferma veneziana, ustioni lievi di primo e secondo grado. Il bambino ha raccontato ai genitori che, mentre giocava con suoi coetanei, è stato avvicinato da due ragazzini più grandi che, isolatolo dagli altri, lo hanno buttato a terra infilandogli il petardo che lo ha ferito. Un gesto certo violento ma pare quasi inconsapevole tanto che i due responsabili della bravata si sono dati alla fuga solo quando il bimbo ha detto di aver sentito male.



Il bambino in un primo tempo non ha detto nulla ai genitori aprendosi al racconto solo quando questi gli hanno chiesto cosa era successo vedendolo silenzioso e taciturno. Tra le lacrime ha così detto quello che gli era capitato. I genitori si sono così rivolti ai carabinieri.



I due minorenni veneziani individuati dai carabinieri di Favaro Veneto (Venezia) come gli autori della "bravata" si sono detti pentiti, dispiaciuti di non aver capito che il loro gesto poteva far male. I due sono stati segnalati alla procura dei minori. Secondo quanto raccontato, il gesto sarebbe maturato mentre stavano giocando quando hanno deciso di provare il petardo. A loro i carabinieri, dopo aver raccolto la segnalazione dei genitori del bimbo che ha riportato lievi ustioni, sono arrivati attraverso una serie di accertamenti sul territorio sentendo molte persone. Ultimo aggiornamento: 13 Novembre, 09:25