Il palazzo del Marchese del Grillo
in vendita per 6,5 milioni di euro

Il palazzo del Marchese del Grillo in vendita per 6,5 milioni di euro
di Francesca Ortolani
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Ottobre 2014, 12:33 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 15:40

ROMA - A Roma, per 6.500.000 euro, si può comprare il palazzo del famoso Marchese del Grillo che, in epoche più recenti, fu sede dello studio di Renato Guttuso. L'annuncio dell'immobile in vendita è comparso sul sito Immobiliare.it.



Si legge nell'annuncio immobiliare: «Dimora seicentesca situata nel cuore storico della città di Roma dalla cui terrazza si dominano i monumenti che identificano la città a livello internazionale quali i Fori Imperiali, il Colosseo, l'Altare della Patria, Palazzo Venezia, il Campidoglio e Via del Corso, una delle più commerciali e note strade della capitale. Palazzo del Grillo, celebre per il fantasioso giardino interno a più livelli, è situato nella parte più alta dell'omonima piazza, di cui costituisce il fondale con un effetto quasi scenografico».

«L'appartamento - prosegue la nota - situato al piano nobile del Palazzo, per la location in cui è inserito, per le opere d'arte presenti al suo interno tra cui le tele affrescate che decorano i soffitti e le pareti, per i soffitti a cassettoni ma soprattutto per la stessa conformazione della planimetria, risulta perfettamente adatto ad ospitare rappresentanze di grandi società o studi professionali di alto profilo».

A livello storico, «Palazzo del Grillo è una pittoresca dimora seicentesca costituita da una facciata e due avancorpi laterali: quello di sinistra, collegato tramite un sovrappasso ad arco detto dei Conti, presenta cinque piani ed ingloba l'antica torre medioevale, interamente conservata, mentre quello di destra presenta tre piani. La torre fu edificata nel 1223 come proprietà dei Carboni, poi dei Conti, finché nel 1675 fu acquistata dai del Grillo che la ristrutturarono nel contesto del palazzo, aggiungendovi l'originale coronamento a beccatelli. L'interno ha numerose sale affrescate nei soffitti, una cappella ed una galleria decorata a stucco.

Nell'Ottocento il palazzo divenne proprietà dei Nicolis de Robilant, mentre nel secondo dopoguerra ospitò lo studio del grande pittore Renato Guttuso. Nonostante i vari proprietari, il palazzo rimane legato nella memoria dei romani al rinomato Marchese del Grillo, anche se tutte le notizie sono state tramandate senza averci fornito il nome preciso, nè la data precisa della nascita né sotto quale papa sia avvenuta la sua morte». Sempre in campo cinematografico, in provincia di Viterbo, è in vendita la casa natale di Filoteo Alberini, produttore di Quo Vadis, che inventò il kinetografo, un apparecchio per la ripresa e la proiezione il cui brevetto, per un intoppo burocratico, arrivò appena dopo quello della macchina dei fratelli Lumière. L'immobile, da ristrutturare,è in vendita a 65 mila euro.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA