Quattro morti per la tempesta di Natale
Ritardi negli aeroporti, chiuse le ferrovie

Martedì 24 Dicembre 2013
Oxford Street a Londra

LONDRA - Si aggrava in Gran Bretagna il bilancio della tempesta di Natale, l'ondata di maltempo che sta colpendo il Nord Europa: la morte di una donna, in un incidente d'auto causato stanotte dalle avverse condizioni meteo, ha portato a quattro le vittime degli ultimi due giorni. E mentre una ventina sono state, sempre stanotte secondo quanto riferiscono i media Gb, le persone rimaste intrappolate nelle loro auto, è sempre emergenza trasporti. Le compagnie ferroviarie hanno sospeso i servizi stamattina per rimuovere dalle linee i detriti e gli alberi abbattuti dalle forti raffiche di vento, mentre aeroporti e porti stanno registrando gravi ritardi, con milioni di persone che cercano di partire per le feste di Natale. L'Agenzia per l'ambiente ha emesso più di 300 avvisi di alluvione in tutta l'Inghilterra ed il Galles, con un avviso di 'grave alluvionè - il livello più alto che implica 'pericolo di vità - nel sud-ovest del paese.

Previsti per oggi anche forti venti e neve in Scozia e Irlanda del Nord oggi e pesanti previsioni di pioggia in gran parte del paese. Restano, intanto, ancora molte le abitazioni senza elettricità: solo 15 mila utenze delle 49 mila rimaste ieri al buio sono state infatti ripristinate.

Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre, 16:36