Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si opera al pene, l'intervento non riesce Disfunzioni e organo ridotto. Fa causa

Si opera al pene, l'intervento non riesce Disfunzioni e organo ridotto. Fa causa
1 Minuto di Lettura
Domenica 4 Gennaio 2015, 14:42 - Ultimo aggiornamento: 15:58
CARBONIA - Si era rivolto al chirurgo perchè affetto da una malattia che provoca la curvatura del pene, ma l'intervento non è riuscito e da allora non solo accusa disfunzioni sessuali, ma il pene avrebbe anche ridotte dimensioni. Così un settantenne di Carbonia ha deciso di fare causa alla Asl 7 di Iglesias, citando anche il chirurgo che l'ha operato, perchè sostiene di non essere stato informato sui rischi che l'intervento poteva provocare.



La vicenda risale al 2010 ed è approdata al Tribunale di Cagliari, dove, dopo un primo tentativo di mediazione andato a vuoto, sarà adesso il giudice a stabilire se il risarcimento di 52 mila euro chiesto dall'anziano è dovuto oppure il caso rientri nelle complicanze. A sostegno della tesi del settantenne il fatto che nella sua cartella clinica manca il modulo del consenso informato.



Ma il chirurgo che l'ha operato all'ospedale Santa Barbara di Iglesias respinge ogni accusa, afferma di aver informato il paziente sui rischi dell'intervento e, in merito allo smarrimento del modulo di informazione, chiama in causa l'azienda sanitaria.








Clicca qui per la PROMO





© RIPRODUZIONE RISERVATA