Fa la pipì nello stand, viene picchiato
Torna e spara, un morto e un ferito grave

Fa la pipì nello stand, viene picchiato Torna e spara, un morto e un ferito grave
di Patrizia Panico
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Luglio 2015, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 11:15
NAPOLI - Una lite che degenera e che si trasforma in tragedia. «Che fai, vai a pisciare da un'altra parte». La tragedia di Volla è nata tutta da una pipì che l'omicida avrebbe fatto ieri nello stand di Giovanni Galluccio, morto dopo aver preso due colpi in petto, e Giuseppe Sarracino, ancora in prognosi riservata al Loreto Mare.



I due insieme al fratello di Giovanni ieri avrebbero ripreso un giovane mentre faceva i suoi bisogni nel loro stand. Questi avrebbe risposto malamente e da qui la lite, con il giovane che avrebbe avuto la peggio. Sembra che l'omicida, allontanandosi, abbia fatto il gesto della pistola con la mano dicendo: «Ci vediamo domani». Un proposito poi realizzato stamattina quando l'uomo, sembra originario di Acerra, sarebbe arrivato, rivoltella alla mano, sparando a Giovanni Galluccio per primo, colpendo poi Sarracino. Sarebbe intervenuto a questo punto il fratello di Giovanni e la pistola si sarebbe inceppata.



L'assassino avrebbe colpito con il calcio dell'arma il rivale per poi darsi alla fuga e lasciando la pistola per terra. Una dinamica che sta emergendo a poco a poco e deve essere ancora chiarita del tutto dai carabinieri di Volla e di Torre del Greco subito arrivati sul posto allertati da una teldefonata al 112.

© RIPRODUZIONE RISERVATA