Violenza sulla nipotina al parco
davanti alle mamme: arrestato

Mercoledì 7 Dicembre 2016
Violenza sulla nipotina al parco davanti alle mamme: arrestato

PESCARA - Doveva essere una domenica pomeriggio all'insegna del gioco e del divertimento al parco di Pescara ed invece per un bambina di soli 10 anni si è trasformata ben presto nel peggiore incubo della sua vita. Molestata e oggetto di attenzioni sessuali da parte di quello che considerava uno zio e di cui lei e i suoi genitori si fidavano ciecamente. Al termini di indagini, scattate immediatamente dopo il fatto grazie alla denuncia di una mamma che era al parco con i figli e ha visto tutto, la squadra mobile coordinata da Pierfrancesco Muriana, ha arrestato un pescarese di 51 anni con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

 La piccola, straniera, è la figlia della nuova compagna dell'ex suocero con cui, nonostante la separazione dalla moglie, continuava ad avere un ottimo rapporto. Abitando tutti nella stessa zona, si recava spesso nella loro casa e insieme all'ex cognato aveva l'abitudine di portare la bimba, il suo fratellino e i suoi due figli al parco o comunque in giro. Insomma, una grande famiglia allargata che non aveva mai avuto problemi. E questo sino al 23 ottobre quando è invece venuta alla luce una realtà terrificante. Come accadeva appunto sovente, approfittando della bella giornata di sole, il 51enne con l'ex cognato ha deciso di portare i quattro bambini al parco. Erano le prime ore del pomeriggio. Giunti al parco, in quel momento affollato, l'ex cognato e zio dei bimbi si è allontanato, lasciando a sorvegliarli il 51enne, il quale ha iniziato a compiere pubblicamente atti sessuali sulla bimba. Impietrite di fronte alla scena le persone presenti. Tutte tranne una mamma che ha cominciato a inveire contro l'uomo. Poi si è rivolta alla polizia, che ha avviato indagini accurate.
 

Ultimo aggiornamento: 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA