Violenta una 14enne, arrestato
non si pente: «Dovrebbe ringraziarmi»

Violenta una 14enne, arrestato non si pente: «Dovrebbe ringraziarmi»
Violenta una 14enne, arrestato non si pente: «Dovrebbe ringraziarmi»
di Alessia Strinati
2 Minuti di Lettura
Sabato 30 Giugno 2018, 12:04 - Ultimo aggiornamento: 13:45
Ha violentato barbaramente una 14enne e dopo le ha chiesto di ringraziarla. Fesal Aidarus, 19 anni, è stato condannato per stupro qualche mese fa, ma in questi giorni sono emersi dei particolari choc della violenza sessuale commessa ai danni di una minorenne.

Madre superiora accusa vescovo di stupro: lui la denuncia per ricatto



L'uomo, che aveva chiesto di restare nell'anonimato, è stato invece segnalato dai giudici che hanno ritenuto il suo operato brutale. I due erano amici, così la giovane una sera gli avrebbe chiesto di accompagnarla a casa perché si sentiva più sicura, ma mai avrebbe pensato che il pericolo più grande potesse essere proprio il 19enne. Il giovane ha preteso di fare sesso con lei, la 14enne si è rifiutata così l'ha vilentata in strada.

Come riporta la stampa locale, subito dopo le avrebbe chiesto anche di ringraziarla, convinto di averle fatto un piacere. Il 19enne, originario di Hill Meads Road, Kings Norton, ha ammesso le sue colpe, ma i suoi legali hanno provato a giustificarlo sostenendo che il passato sessuale della ragazza fosse piuttosto chiacchierato. Motivazioni che però non hanno scalfito l'opinione dei magistrati che lo hanno condannato a 6 anni di detenzione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA