Violenta la bimba i della compagna
lei lo difende: «Mia figlia dice bugie»

Violenta la bimba i della compagna lei lo difende: «Mia figlia dice bugie»
di Alessia Strinati
2 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Febbraio 2019, 18:43 - Ultimo aggiornamento: 19:22

Abusa della figlia della sua compagna, ma lei lo difende. Anthony Bryant ha violentato la bambina di 5 anni della sua fidanzata mentre le faceva da babysitter. La piccola ha però raccontato tutto a sua nonna ed è subito scattata la denuncia che ha portato all'arresto dell'uomo. Considerato dalla giuria un predatore sessuale è stato condannato a 10 anni di carcere, ma la mamma della bimba ha provato a difenderlo.

Pedofilo stuprò e uccise una bimba di 9 anni, ora esce dal carcere: «Non sono pentito»



La donna ha sostenuto che non c'erano prove a carico dell'uomo che amava e che la figlia avrebbe detto delle bugie. I fatti risalgono allo scorso anno quando la bambina era sola nella sua casa in Ohio con Bryant. La piccola ha raccontato alla nonna che l'uomo le ha fatto togliere i vestiti e le ha detto di mettersi sul letto, poi ha abusato di lui. La bimba piangeva mentre raccontava quello che le era stato fatto, così la donna ha proceduto immediatamente con la denuncia.

La mamma della bimba ha però provato a difendere in più modi il compagno, dicendo che lui non sarebbe mai stato capace di un simile gesto, che la figlia era una bugiarda, che lo amava e che avrebbe accettato anche un "errore" simile. Frasi folli che ovviamente non hanno avuto alcun peso sulla decisione del giudice che ha proceduto, come riporta anche la stampa locale, con la condanna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA