Vincenza Donzelli morta dopo il parto a 43 anni: operatrice culturale, era compagna di Andrea Cannavale

Il figlio adesso sta bene. Tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati sui social dai napoletani sconvolti

Vincenza Donzelli morta dopo il parto a 43 anni: operatrice culturale, era compagna di Andrea Cannavale
Vincenza Donzelli morta dopo il parto a 43 anni: ​operatrice culturale, era compagna di Andrea Cannavale
2 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Agosto 2022, 10:15 - Ultimo aggiornamento: 10:18

Napoli a lutto, sconvolta e attonita per la morte di Vincenza Donzelli, operatrice culturale e compagna di Andrea Cannavale, figlio dell'attore Enzo. La donna è deceduta in seguito a complicanze post partum in una nota clinica privata napoletana. 

Il figlio adesso sta bene, pesa 4 chili, ma per la mamma 43enne non c'è stato nulla da fare. Tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati sui social dai napoletani sconvolti.

Vincenza Donzelli, il dolore del compagno

Ha suscitato immensa commozione il post del compagno, Andrea Cannavale: «Buon viaggio Amore Mio bello…È stato un privilegio averti vissuto, Sei stata un esempio di Vita… Ti prometto che crescerò nostro figlio con i tuoi valori e con la tua purezza d”animo. Mi hai fatto vivere il sogno più bello della mia Vita. Ti Amerò per sempre»​.

«Siamo sconvolti e addolorati per la scomparsa di Vincenza Donzelli. Non è possibile esprimere con le parole cosa rappresentasse Vincenza per tutta la famiglia della Galleria Borbonica. Amica e sorella prima ancora che anima dolce, gentile, determinata e combattiva della nostra Associazione. Sempre presente, sempre disponibile, amata da chiunque abbia avuto la fortuna di incontrarla nel proprio cammino di vita. Lascia un vuoto incolmabile tra noi e in tutta la città di Napoli. Non ti dimenticheremo mai e troveremo il modo di ricordarti in modo tangibile nella nostra "creatura" che amavi tanto ed alla quale hai dedicato l’ultima parte lavorativa della tua vita» ha detto Gianluca Minin, presidente Associazione Borbonica Sotterranea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA