Vespe "aliene" arrivano in Italia dall'Oriente:
crescono i rischi di allergia

Domenica 9 Aprile 2017
Vespe "aliene" arrivano in Italia dall'Oriente: crescono i rischi di allergia

ROMA- Nuovi insetti colonizzano l'Italia per colpa del clima sempre più tropicale, che spinge verso il nostro Paese nuove specie di imenotteri, e crescono i rischi di allergie sconosciute. Tra le specie "aliene" ci sono la vespa velutina proveniente dalla Cina, o quelle autoctone a risalire la Penisola dalla Sicilia verso Nord, come la vespa orientalis originaria del Medio Oriente.

Ad avvertire del nuovo pericolo sono gli allergologi, in occasione del 30/mo Congresso della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC). Con gli imenotteri 'stranierì, spiegano gli specialisti, aumenta non solo il rischio di essere punti ma anche quello di sensibilizzazione a nuove specie velenifere e di reazioni crociate con gli insetti autoctoni.

I pericoli dell'allergia ad api, vespe e calabroni, che tuttora provocano 50 decessi ogni anno, affermano, «sono però sottovalutati: dei 5 milioni di italiani punti da imenotteri, soprattutto durante la bella stagione, 400.000 sono allergici e vanno incontro a reazioni che in un caso su dieci sono molto gravi e possono arrivare fino allo shock anafilattico». La prevenzione è tuttavia possibile, almeno contro gli insetti 'italianì: il vaccino contro gli imenotteri è infatti efficace nel 97% dei casi, ma tuttora, sottolineano gli allergologi, solo un paziente su 7, pur sapendo di essere allergico alle punture di insetto, lo sceglie.

Ultimo aggiornamento: 15:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA