Verme nel piatto servito al bambino
nella mesa scolastica: le polemiche

Venerdì 11 Gennaio 2019
CADONEGHE - Un verme nel piatto della minestra servita alla mensa scolastica. E' accaduto ieri a pranzo alla scuola elementare Falcone e Borsellino di Cadoneghe quando una bambina, mentre si stava riempiendo il cucchiaio con la minestra, ha visto galleggiare nel brodo una larva. La piccola ha avvisato la sua maestra ed il personale della mensa e poi, tornata a casa, ovviamente l'ha raccontato anche in famiglia. La maestra dell'alunno ha subito fatto sospendere la distribuzione del primo. La notizia è rimbalzata in paese e tra gli altri genitori della scuola, ed è arrivata all'orecchio anche di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle. «Purtroppo quello accaduto ieri è soltanto l'ultimo, in ordine di tempo, disservizio e l'ennesimo motivo di insoddisfazione per un servizio dal costo  non basso, circa 5 euro a bambino a pasto - dicono i rappresentanti pentastellati -. Il servizio non incontra il gradimento di chi ne fruisce. Il Movimento 5 Stelle ritiene che questa situazione non sia più tollerabile e chiediamo che l'attuale fornitore dei pasti vada richiamato ai suoi doveri al fine di assicurare un'adeguata qualità dei cibi per i bambini e i ragazzi delle scuole del Comune». 
«CREIAMO UNA CUCINA BIO»Oltre a criticare la gestione del servizio, il Movimento 5 Stelle propone «la creazione nel territorio comunale di una struttura che si occupi di cucinare i pasti per tutte le scuole, utilizzando alimenti biologici ed a chilometri zero. Solo così si avrebbe garanzia di qualità dei pasti serviti ai bambini e ai ragazzi, e soddisfazione della gestione ad un prezzo ragionevole per le famiglie. Come Movimento auspichiamo che questi episodi non spingano alcuni genitori a riconsiderare la scelta del tempo lungo a scuola». 
Ma nella giornata di ieri ci sono stati anche altri disguidi legati alla distribuzione dei pasti nelle scuole: «Sempre ieri - riferisce il consigliere di minoranza Devis Vigolo (civica Futuro Comune) - nella scuola dell'infanzia Aquilone i sacchetti che contenevano la frutta erano sporchi; alla media Don Milani dentro al riso hanno trovato dei grani grossi di sale non sciolti, e la pasta del giorno prima era mezza cruda e mezza cotta. Questa è la situazione delle mense a Cadoneghe: come consigliere ho segnalato da anni la situazione, ma non è servito nulla e questa amministrazione rimane sorda alle idee nuove e alle innovazioni per far mangiar decentemente gli alunni di Cadoneghe». Ultimo aggiornamento: 13:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA