Giovane vedova e mamma di due figli costretta a prostituirsi: un arresto

Giovane vedova e mamma di due figli costretta a prostituirsi: un arresto
Giovane vedova e mamma di due figli costretta a prostituirsi: un arresto
2 Minuti di Lettura
Lunedì 12 Settembre 2022, 14:58 - Ultimo aggiornamento: 15:03

TRIESTE -  Una giovane mamma di due figli era rimasta vedova e, senza una figura maschile presente in casa, cercava di dare un futuro ai suoi ragazzi. Aveva incontrato poi un uomo molto più grande di lei che, dopo averla sedotta con i suoi modi eleganti, le ha chiesto di poter fare da padre ai suoi figli. L’idillio della nuova vita di coppia ha avuto breve durata. Lui era sempre stanco e non voleva lavorare, obbligando così la bella e giovane compagna a vendere il proprio corpo per sfamare tutta la famiglia. Quando il profitto della “bella di notte” era scarso, una volta rientrata tra le mura domestiche e contati i pochi preservativi utilizzati, erano botte e schiaffi. La donna, alla fine, ha trovato il coraggio di denunciarlo, ma lui vistosi braccato era scappato via.

A distanza di tempo l'aguzzino è stato rintracciato da una pattuglia dei carabinieri di Prosecco, impegnata insieme alle pattuglie della Radiomobile di Aurisina e della Stazione di Basovizza in un controllo di retrovalico a un autobus di linea diretto in Romania. I militari, dal controllo, hanno dunque scoperto che l’uomo era ricercato per un mandato di cattura. Il 56enne romeno deve scontare 3 anni e 11 mesi di reclusione per sfruttamento della prostituzione e percosse. Dopo il suo arresto è stato portato al carcere del Coroneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA