Vaiolo delle scimmie, comandante dei carabinieri muore in vacanza a Cuba. Germano Mancini aveva 50 anni

Vaiolo delle scimmie, comandante dei carabinieri muore in vacanza a Cuba. Germano Mancini aveva 50 anni
​Vaiolo delle scimmie, comandante dei carabinieri muore in vacanza a Cuba. Germano Mancini aveva 50 anni
2 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Agosto 2022, 22:05 - Ultimo aggiornamento: 23:14

È morto a Cuba, Germano Mancini, 50 anni. Era in vacanza, si trovava nell'isola come turista: era arrivato il 15 agosto. Era da poco più di due mesi comandante della stazione dei carabinieri di Scorzè, in provincia di Venezia. Il militare si trovava con alcuni amici in vacanza per il periodo di Ferragosto. Originario di Pescara, risiedeva a Noale. L'uomo è deceduto dopo aver contratto il vaiolo delle scimmie. Lo riferisce il Gazzettino.it. Mancini si sarebbe sentito il 18 agosto, poi l'altra notte è stato colpito da una crisi respiratoria risultata purtroppo fatale.

Contagiato durante la vacanza a Cuba

Sabato 20 agosto il ministero della Salute dell'Avana aveva comunicato di aver accertato il primo caso ufficiale di contagio di vaiolo delle scimmie. In una nota aveva reso noto che «un turista italiano aveva ricevuto una diagnosi di vaiolo delle scimmie, e si trovava in condizioni critiche, in un ospedale della capitale». La nota precisava che l'uomo si trovava «in pericolo di vita». Mancini e i suoi amici avevano preso alloggio in un Bed & Breakfast.

© RIPRODUZIONE RISERVATA