Vaccino Covid in gravidanza, nata la prima bambina con gli anticorpi: la madre si era vaccinata alla 37esima settimana

Mercoledì 17 Marzo 2021
Coronavirus, la prima bambina nata con gli anticorpi: la madre era stata vaccinata durante la gravidanza

Coronavirus, la prima neonata venuta al mondo con gli anticorpi diventa un caso di studio. La piccola, nata negli Stati Uniti, è figlia di una operatrice sanitaria che a gennaio, alla sua trentaseiesima settimana di gravidanza, aveva ricevuto la prima dose del vaccino Moderna.

LEGGI ANCHE

Covid, nelle Marche oggi i nuovi positivi sono 856. Impennata di contagi nella provincia di Ancona /Guarda la mappa del virus in tempo reale

A parlarne è anche il Guardian. L'incredibile scoperta è diventata il caso di uno studio, non ancora sottoposto a revisione, e pubblicato sulla rivista scientifica MedRxiv dai suoi autori, i dottori Paul Gilbert e Chad Rudnick. «La bambina è nata forte e in salute tre settimane dopo che la madre aveva ricevuto la prima dose del vaccino. Abbiamo analizzato il sangue proveniente dal cordone ombelicale, riscontrando la presenza di anticorpi già al momento del parto. Questa potrebbe essere una grande notizia sulla protezione dal Sars-CoV-2 con la vaccinazione in gravidanza» - viene spiegato nello studio - «Per quel che ne sappiamo, si tratta del primo neonato con gli anticorpi in seguito alla vaccinazione. Il trasferimento di anticorpi dalla madre al nascituro tramite il cordone ombelicale è già stato riscontrato in altri tipi di vaccini. Ora è necessario che la comunità scientifica mondiale crei un registro della gravidanza e dell'allattamento per stabilire l'efficacia e la sicurezza dei vaccini Covid nelle donne incinte e nelle neo-mamme».

 

Chad Rudnick, uno degli autori dello studio, ha poi aggiunto in un'intervista: «Questo è solo un caso, in tutto il mondo nei prossimi mesi dovrebbero essercene diverse migliaia. Servono studi più approfonditi per stabilire quanto può durare questo tipo di immunità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA