Roma, litiga con il vicino e gli uccide
i cani a colpi di pistola: denunciato

Roma, litiga con il vicino e gli uccide i cani a colpi di pistola: denunciato
2 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Novembre 2016, 09:53 - Ultimo aggiornamento: 10:36
ROMA - E' stata una scena raccapriciante quella apparsa a due proprietari di cani ieri in tarda mattinata. Riversi in terra in un lago di sangue c'erano i loro due cani, un pastore tedesco e un meticcio. Ad ucciderli come accertato poco dopo dagli agenti della polizia locale insieme con i carabinieri della locale stazione e il servizio veterinario della Asl, era stato il loro vicino di casa. L'uomo un 55enne che gestisce una azienda agricola nei pressi ha sparato ai due animali senza alcuna pietà da distanza ravvicinata alcuni colpi di fucile calibro 12 uccidendoli sul colpo .

Dopo gli accertamenti sul posto è stato denunciato per duplice uccisione di animali e violazione di domicilio, grava ora su di lui una pesante denuncia penale, in alcuni casi è previsto anche l'arresto con pene molto alte per chi commette questo grave reato. Sdegno e incredulità per tutta la comunità del piccolo paesino in provincia di Roma dell'alta Valle del Sacco, centinaia sono stati i post di condanna per il vile gesto pubblicati su post e siti locali. Da quanto emerso, tra i due vicini di proprietà ci sarebbero stati diversi litigi pregressi per futili motivi, all'omicida di animali gli sono stati sequestrati tutti i numerosi fucili da caccia che deteneva compreso quello che ha sparato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA