I call center vi tormentano al telefono?
Ecco come fare per liberarsene

I call center vi tormentano al telefono? Ecco come fare per liberarsene
4 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Novembre 2016, 15:15 - Ultimo aggiornamento: 16:22

ROMA - Dite la verità. Anche a voi è capitato di essere letteralmente tormentati da chiamate indesiderate in ogni momento della giornata? Benvenuti nel club: siete tra le vittime (tante) di precise linee guida di marketing messe a punto da staff di esperti aziendali per vendere prodotti e aumentare i contatti. C'è di tutto: dalle promesse di risparmio sulle bollette, all'abbonamento supervantaggioso per i servizi tv. Ma questa sorta di sfrenato telemarketing troppe volte non rispetta le nuove tutele sui diritti dei consumatori nelle vendite a distanza che sono in vigore dall’anno scorso.
E allora diventa un'angoscia. Ma non disperate. Esiste un modo per mettere a tacere telefonate commerciali non gradite. Basta chiedere l’iscrizione al registro delle opposizioni che dovrebbe consentire di essere esclusi dalle chiamate dei call center. Pensate: basta aver acconsentito anche una sola volta a ricevere questi "squilli" per entrare in un circolo vizioso. A volte sono mute, non ricevono una risposta e non si viene messi in contatto con alcun interlocutore. Vengono fatti da sistemi automatizzati, per eliminare i tempi morti dei call center, ma spesso viene generato un numero di telefonate superiore agli operatori disponibili.

Il fenomeno si chiama "teleselling" ed è un introito importante per alcune aziende. Ne sono avvantaggiate anche quelle che decidono di comprare i recapiti. Con appena 5 centesimi a recapito telefonico, le imprese possono comprare tariffari completi con dati e numero di telefono, per contattare i loro possibili clienti, per vendere qualcosa. I nominativi poi finiscono in una catena complessa di società che se li scambiano, aumentando a poco a poco la disposizione dei dettagli, che riguardano anche le professioni e le preferenze. Si tratta di identikit spesso illegali composti da elenchi di numeri che comprendono i telefoni pubblici, quelli presenti illegalmente su internet e quelli che si rilasciano quando si compila qualche modulo per partecipare a determinati concorsi anche online.

Il Registro Pubblico delle Opposizioni è un gratuito ed è patrocinato dal Tesoro che permette di rendere pubblica la propria volontà di non essere contattati a scopi promozionali dai call center. Iscriversi è semplice e gratis: basta collegarsi al sito del Registro Pubblico e cliccare sulla voce link riportata sotto ‘Iscrizione’. Qui si potrà trovare il modulo da compilare in tutte le sue parti con il relativi dati personali per inviare la richiesta di inserimento nel Registro Pubblico delle Opposizioni.
Più o meno ci vorranno 15-20 giorni per essere accettati, passati i quali gli operatori di telemarketing non potranno più contattare il numero iscritto al Registro, a meno che l’utente stesso non abbia esplicitamente acconsentito a qualche tipo di chiamata.

Per i meno tecnologici, l’iscrizione al Registro è possibile anche utilizzando il numero verde 800 265 265 oppure inviando una lettera raccomandata all’indirizzo postale: “Gestore del Registro pubblico delle opposizioni – Abbonati” Ufficio Roma Nomentano Casella Postale 7211 – 00162 Roma (Rm), allegando un documento di identità; o ancora inviando un fax al numero 06 54224822, allegando un documento di identità.

E si continua a ricevere lo stesso le chiamate? Chiedete all’operatore da quale lista è stato preso il numero di telefono, per poi inviare il modulo di richiesta di cancellazione al titolare della lista con obbligo di cancellare il numero entro 15 giorni. Se il problema persiste è infine possibile inviare esplicitamente una richiesta al Garante della Privacy utilizzando un modulo che comprende anche i dati di chi ha telefonato.

A proposito. Se le seccature arrivano sui cellulari, per Android c'è la soluzione interna al sistema operativo e quella esterna (l'app). Il metodo più semplice per bloccare le chiamate da un numero indesiderato (e il discorso vale non solo per quelli di telemarketing) è andare nel registro delle chiamate, cliccare sul numero specifico e andare nelle impostazioni relative al numero: qui si trova l’opzione ‘Aggiungi a elenco rifiutati‘ per fare in modo che l’utente non possa più contattarci.

Se questo metodo vi sembra troppo rudimentale, su Google Play, lo store di applicazioni per Android, potete trovare molte soluzioni pratiche e gratuite, il che non guasta mai. Tra le tante app utili per bloccare le chiamate indesiderate c'è Lista Nera (Blacklist), che permette di creare una lista nera attraverso filtri molto potenti, che consentono di stare alla larga da chiamate indesiderate ed sms non voluti. Tra le tante opzioni disponibili, troviamo il Blocco chiamate messaggi / testo per un elenco di numeri, il Blocco chiamate / messaggi di testo per i numeri sconosciuti, numeri privati ​​(senza numeri, senza caller id), i numeri non nei contatti e il Blocco delle chiamate con risposta automatica sms. Una volta scaricata l’applicazione bisognerà quindi scegliere se aggiungere alla blacklist un numero fra quelli contattati di recente, un contatto della rubrica o un numero personalizzato e salvare le impostazioni per bloccare il numero selezionato.

Infine, per il sistema operativo iOS, purtroppo, non c'è una libertà di scelta pari a quella di Android, questo perché gli iPhone sono bloccati ed è difficile installare applicazioni non desiderate dalla Apple. Tra queste ci sono anche quelle che risolvono il problema delle telefonate indesiderate e pubblicitarie, disponibili quindi soltanto per melafonini liberati grazie al jailbreak. Si tratta di un’operazione che sblocca l’iPhone ma al tempo stesso sconsigliata per gli utenti poco esperti. Per tutti gli altri, la soluzione contro le telefonate moleste si chiama SMSNinja, applicazione gratuita (tweak) disponibile su Cydia.
Insomma, non vi avvilite: qualcosa per liberarsi dalle chiamate commerciali moleste, esiste. Cercate la più adatta al vostro caso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA