Torino, maxi rave con migliaia di giovani: i carabinieri bloccano altri 10mila arrivi

L'intervento dei carabinieri ha permesso di evitare l'arrivo di altre 10mila persone

Domenica 31 Ottobre 2021
Torino, maxi rave con migliaia di giovani: i carabinieri bloccano altri 10mila arrivi

Rave party alle porte di Torino. Da ieri sera migliaia di giovani, rispondendo all'appello lanciato dagli organizzatori su Telegram, hanno raggiunto l'area industriale abbandonata tra Borgaretto e Nichelino.

 

 

Persone e mezzi che hanno causato non pochi disagi alla circolazione, costringendo i carabinieri, intervenuti con pattuglie anche dalle province limitrofe, a bloccare le strade della zona. Le persone arrivate nell'area del rave, da ieri sera, sono almeno cinquemila, chiamate a raccolta da alcuni gruppi su Telegram.

 

L'intervento dei carabinieri, all'alba, ha permesso di bloccare l'arrivo di circa diecimila persone nell'area del rave. Sono molti infatti quelli che se ne sono andati dopo l'individuazione dei punti del rave, organizzato via Telegram, convinti ad andare via dall'immediato e massiccio dispiegamento di forze dell'ordine.

 

Sul posto, per un sopralluogo, sono intervenuti anche il prefetto di Torino, Claudio Palomba, il comandante provinciale dei carabinieri di Torino, generale Claudio Lunardo, il questore Vincenzo Ciarambino, il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo, e i vertici dei vigili del fuoco e della Croce Rossa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA