Tenta di uccidere il padre disabile dopo
una lite per il ventilatore, arrestato

Tenta di uccidere il padre
disabile dopo una lite
per il ventilatore: arrestato
Dopo una lite, pare scaturita da una discussione per un ventilatore in casa, ha tentato di uccidere il padre, disabile, con una roncola affilata. Un 28enne, però, è stato arrestato dai carabinieri prima di portare a termine le sue intenzioni omicide. È accaduto la notte scorsa a Teggiano (Salerno).




Il giovane è stato arrestato in flagrante con l'accusa di tentato omicidio del proprio padre disabile, 61enne, nonché per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La lite in famiglia é scaturita per l'utilizzo di un ventilatore. L'intervento tempestivo di una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina é stato fondamentale: i militari hanno bloccato il 28enne mettendo in salvo l'uomo, sua moglie e gli altri due figli. Nel corso della colluttazione un carabiniere è rimasto lievemente ferito ad una mano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 22 Agosto 2019, 12:33 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2019 12:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO