Spostamenti tra regioni dal 3 giugno, il ministro Boccia frena: «Se c'è rischio stop alla riapertura»

Giovedì 21 Maggio 2020
Spostamenti tra regioni dal 3 giugno, il ministro Boccia frena: «Se c'è rischio stop alla riapertura»
Spostamento tra regioni a partire dal 3 giugno. La data è quella che gli italiani stanno aspettando per poter riabbracciare amici e parenti dopo tre mesi di lockdown, ma potrebbe non essere quella definitiva. Almeno non per tutti stando a quanto dichiarato a Mattino 5 dal ministro degli Affari regionali Francesco Boccia«Dipenderà dalle condizioni della regione. Se è una regione a basso rischio, probabilmente sarà consentito lo spostamento dal 3 giugno. Un sistema di monitoraggio ci consente di sapere se una regione è a basso, medio o alto rischio. Se una regione è ad alto rischio di sicuro non potrà ricevere ingressi da altre regioni, ma speriamo non sia così».

LEGGI ANCHE: Confini aperti. Ceriscioli ottiene il via libera e firma il provvedimento. Si può andare nelle province confinanti di Romagna, Abruzzo, Toscana, Lazio e Umbria
Ultimo aggiornamento: 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA