Sorpresa in casa, trovata
una tigre scampata all'alluvione

Sorpresa in casa,
trovata una tigre
scampata all'alluvione
Almeno 97 morti, tra cui diversi bambini: è questo il bilancio, purtroppo solo parziale, delle vittime delle alluvioni che, a causa delle piogge monsoniche, hanno devastato diverse regioni dell'India. Le autorità fanno sapere anche che almeno 43 animali sono stati trovati morti, e in questo caso si tratta di un conteggio molto approssimativo. Ecco allora che può capitare anche che animali selvatici e temibili predatori possano trovare rifugio nelle case abbandonate dopo le necessarie evacuazioni.





È il caso di un esemplare adulto di tigre reale del Bengala, scoperto mentre sonnecchiava su un letto all'interno di una casa di Assam. Si tratta con tutta probabilità di un animale che viveva nel parco nazionale di Kaziranga e sfuggito all'alluvione che ha devastato il 95% della riserva naturale. A scoprirlo sono stati alcuni residenti, mentre facevano ritorno alle loro case dopo che le strade erano diventate dei veri e propri torrenti.

L'organizzazione animalista Wildlife Trust India, come riporta anche l'Independent, ha deciso di intervenire per riportare la tigre nel suo habitat naturale. «Abbiamo fatto un sopralluogo e quella tigre sembra aver fatto molta fatica prima di raggiungere quella casa» - spiegano alcuni responsabili dell'associazione - «Prima di farla uscire, però, abbiamo dovuto tranquillizzarla. Un predatore stressato è ancora più pericoloso».

La stagione dei monsoni, in India, dura generalmente da giugno a settembre e le inondazioni, in estate, sono quasi all'ordine del giorno. La situazione è decisamente critica, specie nei due stati di Bihar e Assam: secondo l'Unicef, almeno 12 milioni di persone, tra cui cinque milioni di bambini, sono state colpite dagli effetti devastanti delle piogge monsoniche.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Luglio 2019, 10:35 - Ultimo aggiornamento: 19-07-2019 12:18

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO