«Soldi e lavoro in cambio di sesso»:
prete condannato, vittima un minorenne

«Soldi e lavoro in cambio
di sesso»: prete condannato
Vittima un migrante minore
MARSALA - Avrebbe tentato di abusare sessualmente di un ragazzino minorenne originario del Gambia, al quale avrebbe offerto denaro ed un lavoro in cambio di rapporti intimi: per questo, con l'accusa di violenza sessuale su minore, un anziano prete di Marsala, il 76enne Nicolò Genna, è stato condannato a un anno e 10 mesi di carcere con pena sospesa.
Padre Genna è stato per circa 40 anni parroco della chiesa di contrada Addolorata: secondo l'accusa
 avrebbe adescato il ragazzo africano, ospite di un centro di accoglienza, mentre camminava. Con la scusa di un passaggio, lo avrebbe fatto salire in auto e poi l'avrebbe palpeggiato. Il giovane, però, lo ha denunciato. Il fatto è datato 14 agosto 2017. Il prete è stato, inoltre, condannato all'interdizione perpetua dai pubblici uffici, nonché al pagamento al giovane africano, costituitosi parte civile, di un risarcimento danni di 5 mila euro. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 23 Aprile 2019, 17:02 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2019 17:10

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO