Smartphone, ecco cinque consigli
per sfruttarlo al meglio

Smartphone, ecco
cinque consigli
per sfruttarlo al meglio
di Alessio Caprodossi
Qual è l’oggetto che ci accompagna ogni giorno scandendo i ritmi tra appuntamenti, calendario, chiamate, WhatsApp, Facebook e applicazioni varie utili per lavorare, giocare e divertirsi. La risposta è ovvia ma lo smartphone è però un dispositivo che, se usato bene, può rivelarsi utile in molti ambiti, semplificando e velocizzando attività quotidiane, come ad esempio la spesa o la lista delle cose da fare durante la giornata
 
Immersi in una realtà fin troppo accelerata, l’organizzazione è una ricetta preziosa a patto di saper pianificare e soppesare le rispettive priorità, concetto che vale anche per lo smartphone. In questo caso l’organizzazione passa per una guida pratica e l’intuizione arriva da Wiko, produttore francese in costante ascesa sul mercato europeo grazie a modelli dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, che con Sabrina Toscani, fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e autrice di ‘Facciamo Ordine’, ha stilato cinque consigli per ottimizzare l’utilizzo dello smartphone.    
 
La prima mossa è una premessa per fare chiarezza: «Gli smartphone forniscono strumenti utilissimi per l’organizzazione delle giornate di tutti, ma attenzione a non dimenticare che prima viene l’organizzazione e poi lo strumento, quindi prima di utilizzare una applicazione è bene capire in cosa vogliamo ci supporti. Troppe app rischiano infatti di confondere, meglio averne poche e usarle in modo funzionale». 
 
Ma ecco i consigli dell’esperta:

1) Utilizzare un solo calendario digitale sincronizzabile con tutti gli altri dispositivi. Questo potrà essere consultato e aggiornato comodamente in ogni momento. Allo stesso modo è bene scegliere una app per contenere le to-do-list. Quest’ultima potrà essere presa come riferimento unico per inserire tutte le attività in programma. In entrambi i casi si avrà la sicurezza che l’informazione non verrà persa.

2) Scaricare una app che permetta di archiviare e accedere sempre in modo semplice a documenti e fotografie. Metterli poi nel cloud assicura anche di avere la copia di back up nel caso di problemi con i dispositivi.

3) Scegliere una app dedicata alla lista della spesa. Questa aiuterà gli utenti a ritrovare le liste precedenti e, considerando che spesso si acquistano gli stessi prodotti, ad averle velocemente pronte all’uso. In qualsiasi momento sarà possibile aggiornarla e condividerla con altri che si occupano di questa faccenda domestica.

4) È fondamentale tutelare la sicurezza dei dispositivi mobile utilizzando una app per la memorizzazione delle password. In questo modo sarà più semplice usare password complesse, articolate e più sicure senza il timore di perderle, con la possibilità di richiamarle automaticamente all’uso, senza cercarle a lungo.

5) Appare scontato, ma è importante fare di Whatsapp un uso appropriato restringendone l'invadenza.  È possibile silenziare le notifiche, mantenendo lo smartphone per uso strettamente privato, limitando il più possibile le chat di lavoro, selezionando con attenzione i gruppi a cui partecipare. Che non significa demonizzare o rinunciare al canale di comunicazione, bensì circoscriverne gli usi.
 
Seguendo su questa linea, aggiunge la Toscani, è importante prendere qualche pausa dai propri device. “Occorre spegnere periodicamente i cellulari, staccarsi fisicamente da loro per qualche ora e acquisire maggior consapevolezza per esserne noi i reali fruitori e non viceversa”, anche per migliorare concentrazione e creatività.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Gennaio 2019, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 22-01-2019 13:31

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO