Alla scuola media si insegna a sparare:
nel corso di studi lezioni di tiro obbligatorie

Alla scuola media si insegna
a sparare: nel corso di studi
lezioni di tiro obbligatorie
di Anna Guaita
Lezione di educazione fisica… al poligono di tiro. E’ questa la novità del curriculum che le scuole nel nord dell’Iowa adotteranno a cominciare da gennaio. I ragazzi adolescenti che frequentano la scuola media dovranno partecipare ai corsi di “maneggio delle armi” come parte delle ore di ginnastica. I ragazzi del liceo possono partecipare anch’essi, ma per loro è una scelta volontaria.



La decisione è stata accolta con molta soddisfazione in Iowa, dove le armi sono comuni e molti praticano regolarmente la caccia.  Ma in un Paese come gli Usa, dove gli attacchi con armi da fuoco sono all’ordine del giorno e non si riesce a trovare l’accordo per regolamentare più severamente la diffusione delle armi, la notizia ha creato un certo sgomento.


Foto da www.guns.com

Il preside di una delle scuole, Joel Foster, ha spiegato alla Radio Iowa che lo scopo della piccola rivoluzione è di «istruire i nostri bambini a comprendere le armi, a rispettarle, e a maneggiale in maniera responsabile». Il corso, ha aggiunto «è stato concepito per la sicurezza sia degli studenti sia degli insegnanti».

Dal 1999 al 2016, negli Stati Uniti 26 mila giovani di età inferiore ai 18 anni sono stati uccisi da armi da fuoco. Quasi 2500 di questi casi sono effettivamente stati dovuti a incidenti. Si è trattato cioé di bambini o ragazzini che hanno maneggiato le armi dei genitori e involontariamente hanno fatto partire un colpo omicida.

I genitori dei ragazzi delle scuole dell’Iowa sembrano dunque contenti dell’iniziativa dei presidi. Tuttavia ci sono state anche rare voci che hanno fatto notare che il primo passo verso la sicurezza nelle case in cui ci siano armi, dovrebbe invece venire dai genitori, che dovrebbero conservare le armi sotto chiave.

                                                                                                                                                                                                  

                                                                                                                                                                                                    

 

 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 15 Dicembre 2018, 21:35 - Ultimo aggiornamento: 16-12-2018 10:12

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO